Home Ciclismo Nardella lancia lo “scudo verde”. Ma continua a comprare bus a gasolio...

Nardella lancia lo “scudo verde”. Ma continua a comprare bus a gasolio (Co2 e PM 10 )

584
0

Uno «scudo verde»  annunciato a margine di una conferenza stampa dal sindaco «Se vincerò le elezioni farò lo scudo verde – ha detto Nardella -: si tratta di 120 ingressi nella città, ovvero 120 varchi con telecamere, più o meno a livello del confine comunale che serviranno a filtrare i bus turistici, i veicoli ingombranti e bloccare i veicoli inquinanti». Lo scudo verde, però, avrà delle eccezioni: «I residenti a Firenze, i lavoratori residenti nell’area metropolitana e i fruitori dei servizi sociosanitari – ha precisato Nardella – avranno accesso libero alla città». «In cinque anni – ha spiegato il sindaco – l’obiettivo è la riduzione del 20% del traffico perché oggi Firenze ha ogni giorno 200mila veicoli privati che entrano in città».

“I 30 nuovi  ibridi, presentati  acquistati da Ataf Gestioni, sono obsoleti autobus e in quanto diesel con l’aiuto elettrico continueranno a inquinare PM e Co2: Nardella avrebbe fatto più bella figura a presentare autobus elettrici, a emissioni zero, che si trovano da tempo sul mercato”. Lo afferma Miriam Amato, consigliera di Potere al Popolo, dopo la discussione in aula del suo question time sulla presentazione dei nuovi autobus in piazza Santa Croce e sperimentati in questi giorni in città.

<h2>Autobus a trazione elettrica in servizio da un anno a Amsterdam</h2>

“La passerella – continua la consigliera – è stata soprattutto  uno spot elettorale per il sindaco, con l’avvallo della Regione con i massimi esponenti di Busitalia e di Ferrovie Italiane. Salta anche agli occhi – prosegue Amato – che gli autobus ibridi presentati siano stati acquistati per 7 milioni con il cofinanziamento del 60% della Regione, utilizzando fondi europei, che, a quanto pare, non vengono concessi solo per realizzare tramvie, come ci è stato fatto credere nei mesi scorsi, ma in base alla tipologia dei fondi, delle richieste e dei progetti: per esempio con gli 80 milioni dei fondi europei  richiesti per la tramvia Libertà-Bagno a Ripoli, quanti autobus elettrici si sarebbero potuti comprare?”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here