Home MAGAZINE Alla Fortezza da Basso la quarta edizione della Mostra Elettrotecnica di MEF

Alla Fortezza da Basso la quarta edizione della Mostra Elettrotecnica di MEF

156
0

di Elisabetta Failla

Si svolgerà alla Fortezza da Basso dal 27 al 30 marzo la quarta edizione della Mostra Elettrotecnica, uno dei più importanti eventi espositivi su scala nazionale. Cambio di luogo, quindi per questa manifestazione promossa e organizzata da Mef Distribuzione Materiale Elettrico Firenze che quest’anno sarà ancora più ricca di iniziative, installazioni multimediali, convegni e grandi novità che accende i riflettori sul meglio dell’impiantistica elettrica, dell’illuminotecnica, della termoidraulica e delle soluzioni di risparmio energetico, rappresentati da prodotti studiati per andare incontro a un mercato in continua evoluzione.

All’interno del Padiglione Spadolini saranno ben 165 gli espositori, nazionali e internazionali, suddivisi in 7 aree tematiche: automazione, termoidraulica, attrezzature, illuminazione, impianti speciali, elettrotecnica e risparmio energetico.

Per l’occasione il Padiglione Cavaniglia, diventerà invece il MEF Gallery, un anfiteatro multimediale, un tempio della creatività, della tecnologia e dell’innovazione dove prenderà “vita” il tema principale che è anche il messaggio che questa edizione vuol lanciare al pubblico, tramite l’iconografia di personaggi famosi in vari ambiti.

Personaggi illuminati che nell’imponente installazione dell’artista visionario e multidisciplinare Felice Limosani conosciuto in tutto il mondo per i suoi lavori multisensoriali che in passato ha firmato installazioni esposte al Louvre di Parigi, Miami Art Basel e Palazzo Strozzi, “parleranno” davvero ai visitatori, divulgando i propri pensieri positivi. Grazie alla tecnica denominata morphing e a tecnologie di scansione tridimensionale, le espressioni dei volti di personaggi significativi e di sculture provenienti dai più importanti musei del mondo, appariranno vivi e veri a chi li osserva.

Felice Limosani, Cecilia Del Re, Daniele Giaffreda

Questa nuova e stupefacente installazione all’interno della MEF Gallery coinvolgerà i visitatori in un’attività culturale di altissimo valore artistico. “La mia video installazione – ha affermato Felice Limosani – si chiama ‘Pensieri Illuminati’ e vuol essere un tributo e una riflessione al contempo, a coloro che ci hanno lasciato dei pensieri che non finiscono mai. Pensieri positivi che ci inducono a riflettere su cosa stiamo lasciando alle generazioni future. Ringrazio la famiglia Giaffreda che si è posta nei miei confronti come mecenate, lasciandomi assoluta libertà artistica di poter interpretare un tema così sfuggente e complesso come il pensiero. E’ solo attraverso la metafora artistica che si può arrivare a tracciare una minima sintesi su un argomento universale e inafferrabile quale il pensiero è”.

Quanto allo svolgimento della rassegna, la formula prevede che i primi tre giorni siano dedicati agli operatori del settore, mentre sabato 30 marzo la Mostra sarà aperta al pubblico con ingresso gratuito previa registrazione su www.mostraelettrotecnica.it.

La manifestazione è stata presentata mercoledì scorso in Palazzo Vecchio alla presenza Assessore Cecilia del Re. “Una mostra che si sposta alla Fortezza da Basso perché cresce sempre di più – ha detto l’assessore Del Re – insieme all’azienda storica che la organizza ormai da quattro edizioni. Un’azienda di famiglia che ha celebrato i 50 anni di attività, crescendo a Firenze e contribuendo allo sviluppo economico della città mantenendo sempre lo spirito di una start up. Grazie a questa biennale e alla capacità di fare rete – ha proseguito l’assessore -, Mef riesce ad avere uno sguardo attento sulla città. Una mostra che con i 17mila visitatori dell’ultima edizione si inserisce nel forte panorama delle fiere cittadine, proponendo anche percorsi emozionali firmati da un artista come Felice Limosani”.

A tagliare il nastro dell’iniziativa a fianco della famiglia Giaffreda, ci sarà il Sindaco di Firenze, Dario Nardella. Subito dopo le porte della Fortezza da Basso si apriranno per gli ospiti d’onore della prima giornata: i circa 2000 studenti di oltre 30 istituti scolastici a indirizzo elettronico ed elettrotecnico, ai quali MEF, in collaborazione con l’agenzia Cetri-Tires e con il patrocinio del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha provveduto a effettuare una specifica formazione incentrata sui temi del risparmio energetico, grazie all’iniziativa dal titolo “Pensa in Verde, porta in mostra la tua classe”, che si è svolta tra febbraio e marzo.

Partecipando a Mostra Elettrotecnica gli studenti, che quest’anno per la prima volta non provengono soltanto dalla Toscana ma anche da altre 11 regioni, avranno la possibilità di effettuare un test di valutazione direttamente sul proprio smartphone. I ragazzi concorreranno inoltre alla creazione di uno slogan sull’Efficienza Energetica, che potrebbe essere utilizzato nella prossima campagna pubblicitaria MEF. I 15 migliori neodiplomati saranno sottoposti a un successivo colloquio da parte di MEF, che selezionerà i due più meritevoli ai quali assegnare altrettanti tirocini in azienda da 2 a 6 mesi. MEF si riserva la possibilità di non assegnare il tirocinio ove non ci siano elaborati con le caratteristiche adeguate.

Tutte le giornate di Mostra Elettrotecnica saranno caratterizzate da convegni che daranno diritto a crediti formativi. Si svolgerà inoltre il “secondo atto” de La Bellezza del Fare, che nell’occasione diventa “in mostra”, l’evento ideato e organizzato da MEF allo scopo di creare un network, una rete di professionisti, architetti, ingegneri, progettisti che, avendo come fulcro MEF e la città di Firenze, possano generare nuove opportunità di business aprendosi a una clientela sempre più vasta ed eterogenea.

“Mostra Elettrotecnica ha l’ambizione di diventare una grande vetrina nazionale del settore

elettrotecnico – ha spiegato Daniele Giaffreda, direttore commerciale e marketing di MEF -. È la sfida di questa quarta edizione: diventare attraenti anche per le altre regioni come lo siamo per la Toscana. Vedo nel nostro evento una grande opportunità per organizzare qualcosa di bello e integrativo che rimanga nel cuore delle persone e che vada oltre il business. L’obiettivo è quello di affiancare all’evento commerciale una serie di esperienze emozionali e culturali da donare alla città di Firenze e, in generale, rivolte a tutto il territorio nazionale”.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here