Home MAGAZINE Cesare Cecchi neo presidente dell’Ente Tutela del Vino Toscana IGT

Cesare Cecchi neo presidente dell’Ente Tutela del Vino Toscana IGT

321
0

di Elisabetta Failla

12.400 ettari di terreno per una produzione annua di oltre 600 mila ettolitri pari a 76 milioni di bottiglie per un giro d’affari di 380 milioni di Euro. Questi i numeri dell’IGT Toscana, l denominazione creata nel 1995 che include diverse tipologie di vino prodotti in tutta la regione – dal bianco al rosso e al rosato, dal passito alla vendemmia tardiva – con vitigni autoctoni e/o internazionali

Una denominazione economicamente e qualitativamente importante che la nuova Governance dell’Ente Tutela del vino Toscana IGT, guidata dal neo presidente Cesare Cecchi dell’omonima azienda vitivinicola con sede in Castellina in Chianti (nella foto in alto), vuole rilanciare e valorizzare per il triennio 2019-2021.

Il nuovo presidente e il nuovo consiglio di amministrazione, eletti lo scorso 13 marzo e di cui fanno parte i rappresentanti di grandi aziende vitivinicole toscane come Frescobaldi, Antinori, Ruffino e Banfi, iniziano il loro lavoro sotto il segno del rinnovamento nella consapevolezza che i vini designati sotto il nome Toscana, Indicazione Geografica Tipica, hanno grande importanza nel panorama del vino italiano e internazionale. Toscana è un nome in grado di evocare prodotti di grande qualità associati ad un territorio considerato da tutti di grande fascino.

Inoltre, nella varietà produttiva che il disciplinare del vino Toscana IGT permette, questa denominazione racchiude in se alcune delle eccellenze riconosciute a livello mondiale del settore vinicolo e conferma l’importanza della stessa.

Il lavoro da fare adesso è quello di operare per costruire un’entità in grado di gestire e soprattutto di tutelare il vino Toscana I.G.T., cercando di favorire l’inclusione di tutti coloro che operano nella filiera produttiva. Si tratterà di creare una identità specifica ed aumentare la percezione all’esterno di questa IGT, che insieme alle denominazioni di origine presenti nella regione, formano il mix di prodotti che le aziende toscane offrono al mercato.

 

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here