Home MAGAZINE Da Vaiano a Bacchereto alla scoperta delle antiche maioliche

Da Vaiano a Bacchereto alla scoperta delle antiche maioliche

200
0

Il Museo della Badia di Vaiano – Casa natale di Agnolo Firenzuola mette in calendario due appuntamenti per maggio. Il primo, in programma persabato 4 maggio(partenza ore 14.30 da via dell’Argine a Vaiano, parcheggio del supermercato Coop) prevede una gita che si articola tra Prato e le colline di Carmignano. La prima tappa (ore 15) è la visita guidata al Museo di Scienze Planetarie di Prato, seguita da quella alla Pieve di Santa Maria Assunta a Bacchereto e alla Mostra di Antiche Maioliche di Bacchereto, la cui storia è legata a filo doppio a quella della Badia.

La ceramica di Bacchereto, piccolo borgo del comune di Carmignano, ha infatti una lunga storia: tra gli ultimi decenni del Trecento e la fine del Cinquecento Bacchereto era il centro di una fiorente produzione di maioliche di alta qualità esportate in buona parte della Toscana.La loro diffusione è testimoniata da fonti d’archivio e da ritrovamenti effettuati in numerosi scavi archeologici, inclusi quelli fatti nel 1975 da Guido Vannini e Riccardo Francovich alla Badia di Vaiano, durante i quali sono stati trovati tantissimi reperti trecenteschi di ceramica figurata italo-moresca proveniente proprio da Bacchereto. A seguire, breve sosta a a Toia, alla casa della nonna di Leonardo da Vinci, e poi ritorno a Bacchereto per una merenda-cena (quota di partecipazione 22 euro)­.

Domenica 19 maggio (ore 13), nella Tinaia della Villa del Mulinaccio di Vaiano, si terrà invece un pranzo di beneficienza per raccogliere fondi per il Museo della Badia.

Info e prenotazioni: 328.7550630

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here