Home Focus Salvini al Galluzzo: “Cambiare dopo 50 anni,. Con Bocci non ci saranno...

Salvini al Galluzzo: “Cambiare dopo 50 anni,. Con Bocci non ci saranno fiorentini di serie A e B”

357
0

“La volete cambiare la storia di Firenze? Non saranno cinque anni facili perché c’è un cinquantennio da recuperare, ci sono cassetti e armadi da aprire. C’è un Comune che con Bocci sindaco si lavorerà in base al merito. Non ci saranno più fiorentini di serie A e B, ci sarà una splendida comunità che però non deve vivere solo di passato”. Lo ha detto il leader della Lega e ministro dell’Interno Matteo Salvini in un comizio al Galluzzo, frazione alle porte di Firenze. Ad accogliere Salvini anche una manifestazione di protesta. Alcune decine di manifestanti hanno esposto uno striscione con scritto ‘Galluzzo antirazzista e antifascista’, intonando slogan e insulti contro il ministro dell’Interno.
Nel mirino del vicepremier c’è il sindaco Dario Nardella. Non crede Salvini che si sia allontanato dal suo grande protettore. Dipinge Nardella  come «un burattino telecomandato» da Matteo Renzi, «un personaggio che oggi fa finta di non conoscere». E ci sono i giornalisti, colpevoli di «riportare ogni giorno dichiarazioni che io stesso non credevo di aver pensato». Il riferimento al cambiamento è invece affidato alla metafora calcistica: «Firenze è come il mio Milan: tutti mi dicono che abbiamo vinto tutto in passato, così come a Firenze non si fa altro che ricordare i fasti della città che fu. Ma quello che conta è il futuro: se volete che sia migliore non rimane che affidarsi all’esperienza di Bocci».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here