Home Vetrina Fiorentina a picco. Lo spettro della B

Fiorentina a picco. Lo spettro della B

221
0
Fiorentina ' s Giovanni Simeone Jubilates after the scores the goal 1-1 during the Italian Serie A soccer match A.C.F Fiorentina vs Inter at Artemio Franchi stadium in Florence, Italy, 05 January 2018 ANSA/MAURIZIO DEGL ' INNOCENTI

Quello scenario che francamente nessuno si voleva immaginare ha preso forma, la Fiorentina incappa nella sua sesta sconfitta consecutiva in campionato e a Parma perde uno scontro salvezza fondamentale. Adesso tutto verrà deciso dalla sfida al Franchi col Genoa, diretto rivale per rimanere in A. Tutto ciò è impensabile, un incubo costruito passo dopo passo in modo allarmante, anche la cattiva sorte si è accanita sui Viola, confusi, spaventati e affranti. Sono momenti drammatici, un finale di stagione da far tremare le gambe. La Fiorentina in campo non corre, non segna da 4 partite e alcuni giocatori sono totalmente in vacanza.

Al Tardini di Parma la Fiorentina gioca anche una buona partita, ha costruito le sue occasioni ma non le ha concretizzate e a 10 minuti dal termine subisce un gol in mischia per autogol di Gerson. Il Parma si salva, la Fiorentina sbatte contro due legni e sui gol mangiati dai vari Simeone e Milenkovic. La Fiorentina ha giocato senza paura, ma non è bastato. Adesso ci sono solo gli incubi da controllare per affrontare al meglio la partita più importante degli ultimi anni, 90’ minuti che saranno fondamentali per questa e la prossima stagione.

Le Pagelle di Parma – Fiorentina

Lafont 6: La Fiorentina concede qualcosa in più del solito, ma Lafont stavolta non sbaglia e non ha responsabilità sul gol.

Milenkovic 5.5: Gioca una buona partita in fase difensiva, ma quel tiro che poteva essere un gol facile è troppo pesante per le sorti Viola.

Ceccherini 5.5: il difensore toscano balla nella retroguardia gigliata, perde Gagliolo in occasione della traversa del Parma e non è attento in occasione del gol.

Vitor Hugo 6: Il migliore della linea difensiva, si vede anche respingere da Milenkovic un colpo di testa a botta sicura verso la porta del Parma.

Biraghi 5: Spara un tiro in curva e poi sparisce dal campo, il rendimento è sempre più in calando.

Benassi 6: Parte lento, ma nella ripresa salva un gol fatto sul colpo di testa di Kucka e si rende pericoloso al tiro.

Gerson 5.5: Nel ruolo di regista gioca una buona partita, ma macchia la sua prestazione con un beffardo autogol che condanna la Fiorentina.

Veretout 4: Prestazione imbarazzante, atteggiamento di chi fa un favore alla squadra per essere in campo. Vergogna!

Mirallas 5.5: Si infortuna ed esce dal campo dopo una prestazione di luci ed ombre. (Dal 27’ Dabo 5: Gioca una partita sempre al limite dell’espulsione, dannoso; Dal 84’ Vlahovic S.V.).

Chiesa 6: Non al meglio e si vede, sfortunato per il palo, ma si impegna come al solito. Rischia il giallo che lo avrebbe costretto a saltare il Genoa.

Simeone 4: Non ci sono più parole, ha sbagliato l’impossibile, due occasioni che dovevano essere concretizzate. Non è la sua stagione e non è il suo momento. Impreparato. (Dal 69’ Muriel 6: ci prova).

Montella 5: Sei sconfitte consecutive, 4 partite che senza segnare e un Tiki-Taka che francamente è quanto mai stucchevole. In campo non si corre e non si lotta, la scelta di rilanciare Simeone è incomprensibile ammesso che Muriel non fosse in condizione. Adesso testa fredda e cuore caldo per l’ultima decisiva partita della stagione. Sul finale viene pure espulso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here