Home Vetrina Pronta la trasferta di Milano con i dubbi Romulo e Ljajic

Pronta la trasferta di Milano con i dubbi Romulo e Ljajic

247
0

Dopo Parma la Fiorentina è concentrata per cercare il primo successo in trasferta per il prossimo impegno a San Siro contro l’Inter.  Vincenzo Montella da mercoledi’ sta torchiando i suoi: fin da subito il tecnico viola, che domenica dara’ vita con il collega Stramaccioni al duello fra gli allenatori piu’ giovani di tutta la serie A, si e’ buttato alle spalle gli elogi e gli applausi per l’ottima gara con i bianconeri concentrandosi gia’ sulla delicata partita in casa dell’Inter. Vero che i nerazzurri finora hanno trovato piu’ difficolta’ che punti sul proprio campo perdendo contro Roma e Siena, ma e’ altrettanto vero che i precedenti non sono affatto incoraggianti per la Fiorentina che durante la decennale gestione-Della Valle ha sempre perso a Milano ospite della squadra nerazzurra: 9 partite e altrettante sconfitte tra campionato e Coppa Italia. Con nessun altro avversario i viola, con l’attuale proprieta’, vantano uno score cosi’ negativo avendo vinto negli ultimi anni, almeno una volta, in casa della Juventus (stagione 2007-2008), del Milan (stagione 2011-2012) e della Roma (2011-12), senza dimenticare le vittorie ottenute in tempi piuttosto recenti anche sui campi di Napoli, Udinese e Lazio. Insomma, la trasferta con l’Inter rappresenta un autentico tabu’ per la Fiorentina dei Della Valle: chissa’ che con l’avvento in panchina di Vincenzo Montella, che in carriera ha affrontato due volte i nerazzurri a San Siro rimediando altrettanti pareggi alla guida della Roma (in Coppa Italia) e del Catania (in campionato) non riesca a sfatarlo: sabato scorso Jovetic e compagni sono stati vicini a espugnare Parma senza pero’ riuscirci mentre nella trasferta precedente – al San Paolo con il Napoli – uscirono sconfitti per 2-1 nonostante un primo tempo da applausi. In chiave formazione Montella, che parlera’ domani alle 12 (la partenza per Milano, in treno, e’ prevista nel primo pomeriggio), ha al momento un paio di dubbi: a centrocampo con il ballottaggio Romulo-Migliaccio essendo Aquilani ancora indisponibile, e in attacco dove Ljajic (favorito) e Mati Fernandez duellano per una maglia a fianco di Jovetic con Toni che scalpita per subentrare a gara in corso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here