Home MAGAZINE A Firenze torna Piazza Toscana

A Firenze torna Piazza Toscana

234
0

di Elisabetta Failla

Il prossimo 4 luglio torna alla Fortezza da Basso di Firenze (Padiglione Spadolini, Piano Attico – dalle 8.30 alle 18)  Piazza Toscana, l’evento B2B promosso dalla Compagnia delle Opere Toscana. Giunta alla nona edizione, la manifestazione è diventata sempre più un potente strumento per favorire la filiera corta e le dinamiche di rete tra le aziende e naturalmente creare nuove relazioni di business. La giornata di networking e incontro del 4 luglio 2019, rappresenta anche un momento di crescita aziendale e reale opportunità di confronto tra i partecipanti in arrivo da tutta Italia. Diverse aree dell’economia toscana e italiana saranno rappresentate alla manifestazione. Tra queste l’agroalimentare, il lavoro, il turismo, le startup, l’artigianato, l’estero.

In questi anni alcune aziende sono nate grazie a Piazza Toscana ma anche startup selezionate per grandi progetti, realtà produttive sono riuscite a salvarsi dopo periodi di difficoltà da nuovi partner, realtà produttive che hanno visto crescere il loro fatturato o che si sono strutturate per rispondere a nuove richieste di mercato puntando su formazione e innovazione e infine professionisti che hanno trovato lavoro.

Quest’anno sono 350 le realtà partecipanti tra aziende, enti pubblici e privati e professionisti. L’evento è stato presentato ieri da Eugenio Giani, presidente del Consiglio Regionale, Federico Gianassi, assessore al bilancio, al commercio e alle attività produttive del Comune di Firenze, Lorenzo Martelli, presidente di CDO Toscana e Igor Silvi, il direttore di CDO Toscana.

 “Una vera e propria agorà, un luogo di incontro di esperienze imprenditoriali diverse, animate da cooperative, da piccoli e medi imprenditori, ma anche da colossi come la Conad, che crea opportunità di contatto, di rapporto, di scambio – ha osservato il presidente del Consiglio regionale,Eugenio Giani – Un’opportunità per conoscere nuove idee, creare innovazione e fare rete che la Compagnia delle Opere, questa organizzazione di imprenditori animati da spirito etico, ogni anno ci presenta con sempre maggiore successo, sia quantitativo che qualitativo”.

“Alla base dell’iniziativa, molto importante nel panorama economico della città di Firenze e consolidata nel tempo, c’è una filosofia che condividiamo – ha osservato Federico Gianassi, assessore al bilancio, al commercio e alle attività produttive del Comune di Firenze –Mettere in rete le realtà del territorio, aziende più grandi e più piccole, sviluppare forme di collaborazione, spingere sulla formazione e l’innovazione, sono gli elementi che possono rendere più virtuosa la nostra economia locale, più capace di attrarre investimenti e sviluppare lavoro qualificato. Se Firenze e la Regione collaborano a livello istituzionale, possiamo rendere più forti sia il capoluogo, che la Toscana”.

“Allenarsi al cambiamento e conoscersi per crescere. La manifestazione dalla prima edizione ad oggi è cresciuta costantemente, merito della filosofia che sfugge alla stretta logica di mercato ma punta alla filiera corta dei rapporti tra aziende, al contatto diretto tra settori diversi, match diretto e vero.” A spiegarlo Lorenzo Martelli, presidente CDO Toscana. “In questo senso pensiamo di poter fare da lievito ad un intero territorio, alle aziende, agli imprenditori e ai manager. Il nostro evento non è la scorciatoia per fare business rapidamente ma rappresenta un’esperienza per capire come dialogare con il mercato in modo diverso e nuovo rispetto al percorso aziendale già compiuto. Vogliamo sottolineare inoltre che siamo l’unico evento a livello nazionale capace di raggruppare in contemporanea 50 startup a Firenze, un vero e proprio villaggio globale dell’innovazione.”

“Piazza Toscana, fin dalla nascita, è stata sempre pensata come un’opportunità di incontro, aperto a tutti, tra coloro che fanno impresa. Non ha una valenza solo commerciale, ma di costruzione insieme. Lo slogan è ‘conoscersi per crescere’ – ha aggiunto Igor Silvi, direttore della Compagnia delle Opere Toscana – Tra le novità quest’anno c’è un’area dell’agroalimentare con la possibilità per i produttori di incontrare Conad del Tirreno, un’area start up con la partecipazione di oltre cinquanta incubatori, un’area dell’edilizia, per promuovere la sostenibilità”.

Piazza Toscana andrà anche in tour con eventi sul territorio regionale tra l’autunno 2019 e i primi mesi del 2020. Le città toccate dalla manifestazione sono Arezzo nel mese di settembre, Prato a novembre e infine Pisa a gennaio prossimo. Piazza Toscana in tour è il percorso itinerante di Piazza Toscana che dal 2011 ha permesso a centinaia di imprenditori di conoscersi e collaborare.

La manifestazione ha il patrocinio di: Comune di Firenze, Regione Toscana e Camera di Commercio di Firenze. Gold sponsor: Oracle. Silver sponsor: PMI tutoring, Anthea Risk Management, Intesa San Paolo, Ghetti, Mcp Management Capital Partner Advisory, Contatto Energia, Ibrain Telecomunicazioni. Sponsor tecnici: IVO Internet veloce ovunque, PromoeMark, Copy service srl, Glant Studio, Revol Business Revolution, Hyper Società tra professionisti. L’evento si svolge in collaborazione con Qu.In srl e Bexb.

CDO Toscana ha lo scopo di sostenere la vita associativa e l’orientamento allo sviluppo delle imprese e delle professioni, con la proposta di incontri, percorsi formativi, strumenti e servizi specifici messi a disposizione di tutti gli associati, offrendo in questo modo la possibilità di incontrarsi, coinvolgere nuove imprese, avviare contatti e diventare più protagonisti nel proprio lavoro. Le principali attività svolte da CDO Toscana sono: Piazza Toscana, Piazza Toscana in Tour, Cdo Academy, Cdo International, Cdo Toscana Donne, Cdo Finance, Cdo Edilizia, Cdo Toscana Working Lunch.

Tutte le info su www.piazzatoscana.org

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here