Home SPORT Il solito insignificante giochino di Montella. Per fortuna ci pensa Chiesa con...

Il solito insignificante giochino di Montella. Per fortuna ci pensa Chiesa con i giovani Montiel e Vlahovic. Vietato illudersi

219
0

Una brutta Fiorentina nello stile Montella riesce a superare il Monza grazie all’ingresso dopo la mezz’ora del secondo tempo di Montiel e sopratutto Vlahovic. Montella non abbandona il suo gioco di passaggi in orizzontale senza spingere per le verticalizzazioni. Se Montella non cambia sarà dura anche quest’anno.

I tifosi viola non devono illudersi 

FiorentinaMonza 3-1 (primo tempo 0-1)

Fiorentina (4-3-3): Dragowski  (6,5), Lirola 5 ( 2’s.t. Venuti 6), Milenkovic 5,5, Ranieri 6, Terzic 6, Benassi 6(29′ s.t. Vlahovic 7), Badelj5,5, Pulgar 5, Chiesa 6,5, Boateng 6, Sottil 6(18′ s.t. Montiel 7)  All.Montella5,5

Monza (4-3-1-2): Lamanna; Lepore, Bellusci, Scaglia, Sampirisi; Armellino, Rigoni (27′ s.t. Palazzi), Iocolano; Chiricò (20′ s.t. D’Errico); Brighenti, Finotto All. Brocchi.

Marcatori: 34′ p.t. Brighenti (M), 35′ s.t. Vlahovic (F), 41′ s.t. Vlahovic (F), 44′ s.t. Chiesa

Arbitro: Pasqua di Tivoli

Ammoniti: 28′ p.t. Terzic (F), 33′ p.t. Sampirisi (M), 40′ p.t. Scaglia (M), 43′ p.t. Bellusci (M), 26′ s.t. Ranieri (F), 40′ s.t. Iocolano (M), 42′ s.t Vlahovic (F)

La Fiorentina ha battuto il Monza 3-1 nel 3/o turno di Coppa Italia. Partita sofferta per i Viola che sono andati sotto nel primo tempo per il gol di Brighenti (34′), prima di reagire nel finale, grazie alla doppietta del neoentrato Vlahovic (80′ e 86′), prima del sigillo di finale di Chiesa (89′).
Successo quindi in rimonta per la Fiorentina, che vive un primo tempo da incubo. La viola ha le sua chance, senza però riuscire a concretizzare quanto creato. Il Monza si porta invece in vantaggio e sfiora il raddoppio. La squadra di Brocchi cala però nella seconda parte di gara, con la Fiorentina che cambia totalmente con l’ingresso in campo di Montiel e Vlahovic. La squadra di Montella, potendo contare su una prima punta, mette a segno due gol in 5 minuti, con Vlahovic mattatore, che serve poi Chiesa per il  3 a 1 finali

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here