Home News SALVINI “DA PD E M5S UN FURTO DI DEMOCRAZIA”

SALVINI “DA PD E M5S UN FURTO DI DEMOCRAZIA”

162
0

Una serie di duri attacchi a Giuseppe Conte (“è il primo degli iscritti al Partito Democratico”, “è l’avvocato dei poteri forti”) e l’avvio di una stagione fatta di mobilitazione tra i militanti. In una diretta Facebook dal Viminale, il ministro dell’Interno leader della Lega Matteo Salvini ha inaugurato il suo nuovo ruolo di leader dell’opposizione al governo “giallorosso”. “E’ in corso un furto di democrazia – ha spiegato Salvini -. Una minoranza della minoranza sta cercando di rientrare dalla finestra dopo che gli italiani li hanno cacciati dalla porta sono le poltrone”. Il leader del Carroccio si è poi rivolto al presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dicendogli che “è ancora in tempo a dare la parola ai detentori del potere. Siamo ancora in tempo a restituire la parola al popolo”.

Nel frattempo il segretario federale della Lega ha dato il via ad una stagione di mobilitazione dei suoi militanti, che prenderà il prossimo 14 settembre con una riunione con tutti gli amministratori locali eletti nelle fila del Carroccio. Il giorno successivo, il 15 settembre, il tradizionale appuntamento di Pontida, che secondo Salvini “quest’anno sarà una manifestazione di popolo più che di partito”. Il 21 e il 22 settembre, invece, centinaia di gazebo in tutta Italia chiederanno rispetto per il voto degli italiani, ma l’appuntamento clou è in programma il 19 ottobre a Roma, con una grande iniziativa di piazza. “Manifesteremo la nostra volontà di contare – ha spiegato Salvini -. Sarà una giornata di orgoglio. Lo faremo compostamente e non come i centri sociali”.

(ITALPRESS).