Home Magazine A Siena il biglietto del bus si paga con un beep. La...

A Siena il biglietto del bus si paga con un beep. La rivoluzione grazie al sistema della fiorentina AEP Ticketing Solutions

616
0

Siena all’avanguardia nella monetica applicata ai servizi di trasporto pubblico grazie a “Pay and Go”, il nuovo servizio di monetica attivato da Tiemme su oltre 100 bus della flotta urbana. Ieri l’attivazione ufficiale dell’innovativo servizio e la presentazione a stampa ed operatori durante il convegno promosso in collaborazione con Club Italia nella Sala Calvino di Palazzo Squarcialupi, in piazza Duomo a Siena. Presenti il Presidente di Tiemme Spa, Massimiliano Dindalini; il Presidente di Club Italia e Direttore Generale di Tiemme Spa, Piero Sassoli; l’assessore ai Trasporti del Comune di Siena, Andrea Corsi; il Direttore di Club Italia, Claudio Claroni, e l’Amministratore delegato di AEP, Gianni Becattini. Tra gli interventi del convegno anche l’assessore ai Trasporti della Regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli.

Alla base di questa evoluzione, apparentemente semplice ma in realtà molto complessa, vi è la tecnologia di AEP Ticketing Solutions, un’azienda toscana (a Signa, in provincia di Firenze) che opera da oltre venti anni in Italia, Francia e altri paesi esteri, fornendo non solo le moderne validatrici contactless, eredi delle antiche obliteratrici elettromeccaniche, ma anche le relative soluzioni software, nel pieno rispetto di tutte le vigenti normative. Il nuovo servizio è realizzato con la collaborazione di Intesa San Paolo, Mastercard e VISA. L’azienda fiorentina sta lavorando a nuove tecnologie, mentre altre sono già in campo, come ad esempio la lettura ottica dei QR-code, le App per smartphone, i servizi web e altre soluzioni per la Mobility As A Service (MAAS).

Era il gennaio del 2002 quando l’allora startup AEP Ticketing Solution consegnava a Tiemme (allora Train)i primi esemplari dell’innovativa validatrice Futura 2. Si trattava del primo prodotto interamente progettato in AEP, un’assoluta novità rispetto alle vecchie obliteratrici “a scatoletta”, capaci solo di stampare i pochi caratteri di ora e data su di un biglietto cartaceo.

Futura 2 guardava lontano e aveva già l’architettura di un computer, con tanto di sistema operativo e unità a disco a stato solido, e soprattutto poteva processare le carte bancarie Minipay (Siena Card), che rimasero in uso a Siena per molti anni a venire.

Fu quello l’inizio della fortunata storia della toscana AEP Ticketing Solutions che l’avrebbe portata nel giro di alcuni lustri a diventare l’azienda italiana della bigliettazione elettronica più conosciuta nel mondo e, nel 2016, ad acquisire il Ramo Monetica di Finmeccanica/Leonardo e, con essa, importanti Clienti come le città di Milano e di Torino, le ferrovie Egiziane e quelle Algerine.

Grazie a Tiemme, azienda leader nel trasporto pubblico e nell’innovazione, si festeggia oggi a Siena la messa in esercizio del sistema di pagamento del biglietto a bordo bus con le carte bancarie EMV contactless, utilizzando a bordo dei mezzi l’avanzatissima validatrice AEP modello Futura 3B, disegnata dalla universalmente nota Giugiaro Design e sicuramente anche tra le più belle tra quelle presenti sul mercato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here