Home MOTORI INCIDENTI STRADALI, IL 38% IN MENO PER LE AUTO DI NUOVA GENERAZIONE

INCIDENTI STRADALI, IL 38% IN MENO PER LE AUTO DI NUOVA GENERAZIONE

102
0
Secondo i dati di uno studio realizzato dalla Fondazione Filippo Caracciolo di Aci, in collaborazione con il Politecnico di Torino – presentato da Aci e Bosch a #ForumAutoMotive – un veicolo immatricolato da più di quindici anni presenta quasi il 50% di probabilità in più di essere coinvolto in un incidente grave, rispetto a uno immatricolato da soli due anni. I modelli più costosi e dotati di un numero maggiore di sistemi di assistenza alla guida sono coinvolti in incidente 5,7 volte ogni milione di chilometri, mentre i veicoli con prezzo inferiore ai 15.000 euro sono esposti a un rischio triplo, rimanendo coinvolti fino a 15 volte ogni milione di chilometri percorsi. La ricerca valuta l’efficacia specifica di alcuni sistemi di assistenza alla guida e, in particolare, i benefici legati all’utilizzo del sistema di assistenza alla frenata. Alcuni modelli dotati di questa tecnologia, infatti, hanno fino al 38% di probabilità in meno di essere coinvolti in un incidente stradale rispetto alle vetture che ne sono sprovviste. Possono dunque essere evitati fino a 4 incidenti su 10 per i veicoli più costosi, mentre per i modelli della categoria A (mini) e B (utilitarie), fino a 2 su 10. Nonostante questo, però, la diffusione delle auto dotate del sistema di assistenza alla frenata sulle nostre strade è ancora limitata. Solo un veicolo su cinque dispone di questa tecnologia di serie: un dato che potrebbe essere facilmente migliorato, considerando che il sistema è potenzialmente disponibile per il 75% dei modelli di veicoli.
(ITALPRESS).