Home News IL FUTURO DI INTERNET: DAL 5 G ALLE VOCI DELL’UNIVERSO

IL FUTURO DI INTERNET: DAL 5 G ALLE VOCI DELL’UNIVERSO

325
0

Il numero delle persone che non ha Internet, al mondo, è di 3,6 miliardi. E quelli più disagiati sono proprio nei paesi che invece ne avrebbero più bisogno, dove non è in grado di collegarsi fino all’80% della popolazione. Internet divide: a livello mondiale, infatti, i 47 Paesi meno sviluppati faticano di più, anche a causa della distribuzione squilibrata di conoscenze e competenze nel settore delle comunicazioni, come ha sottolineato di recente anche il Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres. La crescita di InterneT presto dovrà coinvolgere tutti: se in Italia sta superando oramai anche i media tradizionali, altrove la situazione non è ancora così avanzata. Il web cambia il mondo, ma come si sta evolvendo concretamente?

Internet oggi: il digitale cambia il mondo

Il vecchio telefono a segnale analogico ormai è in pensione da anni, ma molti degli attuali modelli, pur ricevendo un segnale di tipo digitale, sono ancora attaccati al vecchio doppino, sul quale spesso arriva soltanto il telefono. Una situazione ormai al capolinea visto che, in Francia ad esempio, non verranno più commercializzati più contratti di telefonia tradizionali, se non saranno accoppiati ad una connessione Internet.
L’addio al tradizionale telefono è uno dei nuovi scenari che Internet sta affrontando, ma non solo. Lo stesso concetto di modem tradizionale, collegato ad un telefono, potrebbe presto appartenere al passato.

Sul mercato ci sono già player come Linkem, ad esempio, per la connessione wi-fi senza linea telefonica. L’apparecchio fornito all’utente si collega dunque ad una stazione radio base, a sua volta servita dalla fibra ottica.

A proposito di connessione, continua a crescere il sistema di comunicazione su banda di 5° generazione, il famoso 5G, che promette di essere molto più veloce e performante del precedente 4G. Una rete, quella che diffonderà i dati col 5G, che in Italia partirà già dal 2020 e servirà soprattutto i dispositivi mobile, dotati di sim 5G, appunto.

Come sarà Internet del futuro

E il futuro di Internet? Tra qualche anno il web potrebbe essere gestito grazie alle proprietà degli atomi e delle particelle elementari. I computer alla base di questo nuovo modello saranno in grado di sviluppare algoritmi di tipo quantistico e saranno interconnessi da una rete superveloce e super capiente. La differenza immediatamente percepibile? Sarà possibile trasmettere in tempo reale una quantità enorme di dati.

Secondo Massimo Inguscio, Presidente del CNR, (nella foto) l’obiettivo della ricerca attualmente è quello di “immaginare nuove forme del Web, formate da computer quantistici collegati attraverso comunicazioni molto più veloci e sicure di quelle attuali, grazie alle proprietà del mondo subatomico, come la correlazione istantanea a distanza, il cosiddetto entanglement quantistico”.

Una vera e propria rivoluzione che sarà possibile cominciare a delineare grazie a novità capaci di cambiare il quadro generale, come il LiFi e la Realtà Aumentata per tutti. Il primo sostituirà il segnale radiomobile del WiFi con la luce LED, mentre la seconda permetterà a tutti di essere in località esotiche, come negli store più attrezzati, solo indossando un paio di lenti.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here