Home news IN 10 MILA A BOLOGNA PER BONACCINI “UN VENTO DIVERSO”

IN 10 MILA A BOLOGNA PER BONACCINI “UN VENTO DIVERSO”

91
0

In diecimila in piazza Maggiore a Bologna per l’apertura della campagna elettorale di Stefano Bonaccini, presidente uscente della Regione Emilia-Romagna che a gennaio tenta il bis. Sul palco, davanti ad una folla che è aumentata durante il comizio, Bonaccini ha riconosciuto la difficoltà della sfida: “Noi qui cerchiamo di arrestare quel grande consenso che la Lega ha conquistato e proviamo a ribaltarlo e a ripartire per dire all’Italia che c’è anche un vento diverso”.
Più volte Bonaccini ha rimarcato le differenze con Lucia Borgonzoni, candidata leghista: “Non mi sento migliore della mia avversaria, ma siamo diversi”. Pensiero che anticiperà ai giornalisti prima di salire sul palco ma lanciando un messaggio ai grillini. “Certamente siamo molto diversi e siccome tutti sanno, anche gli elettori dei M5S, che vinceremo o io o lei, possono anche fare una scelta rispetto all’idea di Emilia-Romagna che hanno davanti”. Molte le frecciate lanciate agli avversari. “Noi siamo già liberi da 74 anni grazie al sangue versato dai nostri padri e dai nostri nonni. E’ grazie a quella libertà che possono venire qui a dire queste stupidaggini”. Ed ancora: “Siamo una terra di ponti costruiti sui fiumi, se non capisci questo non puoi governare questa regione”.