Home Annunci Uundici nodi di scambio per il trasporto locale

Uundici nodi di scambio per il trasporto locale

255
0

Rivoluzione nell’organizzazione del trasporto locale “L’apertura della Conferenza Provinciale dei Servizi di Trasporto Pubblico Locale su gomma di livello regionale ha rappresentato un passaggio fondamentale per arrivare al nuovo Tpl regionale. In questa occasione abbiamo presentato ai sindaci un progetto innovativo perché sostituisce una logica incentrata sul percorso delle linee ad una logica nodale”. Stefano Giorgetti, Assessore ai trasporti della provincia di Firenze commenta così l’esito dell’incontro con gli amministratori locali, presente anche l’Assessore regionale Luca Ceccobao, nel corso del quale è stata presentata la nuova rete del trasporto pubblico su gomma della territorio provinciale che, una volta approvata, sarà successivamente inserita nel Tpl regionale.

“Castello, Due strade, Viale Europa, Galluzzo, Piazza Puccini, Piazza della Libertà, Montelungo, Peretola, Salviati, Trespiano e Rovezzano. Questi sono gli undici nodi di interscambio tra le linee extraurbane del territorio provinciale e le linee urbane della città di Firenze previste dal nostro progetto – spiega Giorgetti – Con questa nuova impostazione ‘a nodi’ avremo maggiore efficienza della rete con un risparmio del chilometraggio.

In termini assoluti avremo una diminuzione di circa 2300 km al giorno che potranno esser distribuiti in modo diverso per una copertura migliore sul territorio. Il progetto prevede anche una frequenza di passaggio dei bus urbani di tre minuti nei punti nodali in cui confluiscono le linee”.

“Con l’introduzione degli 11 nodi di interscambio – aggiunge Giorgetti – sparisce di fatto il nucleo di Santa Maria Novella come luogo principale di arrivo dei bus che vengono da fuori Firenze, decongestionando così anche la viabilità cittadina. Per il futuro stiamo pensando alla creazioni di nodi di interscambio anche sulle linee extraurbane”.

Per quanto riguarda lotto urbano la diversa organizzazione del servizio, pur mantenendo quello indispensabile, si passerà dai 75.053 km giornalieri (riferiti al 2010) ai 59.375 Km al giorno. Nel lotto Mugello Valdisieve si passerà da 19.275 km giorno ad un chilometraggio giornaliero essenziale di 12.842, con una riduzione al 67%. Invece nel lotto Chianti Valdarno la riduzione sarà al 72%. In termini assoluti i chilometri giornalieri passano da 17.475 a 12.662 km giornalieri essenziali.

L’assessore regionale Ceccobao ha espresso una valutazione generale positiva circa il progetto presentato dalla Provincia di Firenze, in particolare sottolineando l’innovazione dovuta alla previsione dei nodi di interscambio. Ha poi sottolineato come il rapporto con un unico soggetto gestore del servizio stabilizzerò i costi per la pubblica amministrazione.

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here