Home Focus Fiorentina 1 – SPAL 0: ma che fatica per i Viola. Le...

Fiorentina 1 – SPAL 0: ma che fatica per i Viola. Le nostre pagelle

367
0

di Tommaso Giacomelli

Ancora una volta la Fiorentina non convince, ma almeno porta a casa 3 punti preziosi, che al momento fanno uscire i Viola dalla zona calda della classifica. Contro la SPAL arriva un successo che mancava da troppo tempo, ma quanto mai provvidenziale. Si tratta della prima vittoria di Iachini sulla panchina gigliata e soprattutto del primo successo al Franchi per Rocco Commisso, che anche stavolta ha assistito a un (brutto) match dagli spalti del Comunale. Fondamentale la rete siglata da Pezzella con un colpo di testa sugli sviluppi di calcio d’angolo al minuto 82, ma prima la squadra Viola ha rischiato anche di capitolare per le occasioni di Strefezza nel primo tempo e di Valoti nel secondo. Il girone di andata termina con 21 punti, la prossima sarà con il Napoli in trasferta, la prima gara di un mini ciclo complicato.

LE PAGELLE DI FIORENTINA – SPAL

Dragowski 6,5: nel primo tempo rischia tanto sul palo colto da Strefezza, nel secondo tempo è provvidenziale il suo intervento sul pallonetto tentato da Valoti. Questa volta il portiere polacco è stato impeccabile.

Milenkovic 7: il serbo ha messo in mostra una partita di tutto rispetto, facendo sempre una buona guardia su Petagna e compiendo un prezioso intervento su Di Francesco con grande esperienza. Si fa vedere anche in avanti.

Pezzella 7: il capitano sblocca il match con un perentorio colpo di testa, risolvendo una partita difficile. Prima del gol però ha dimostrato di non essere ancora quel gran giocatore visto in passato. Questo gol gli darà maggiore sicurezza.

Caceres 6: una gara senza sbavature, ottimo l’anticipo nel primo tempo nelle battute iniziali. Match ordinato il suo.

Lirola 6: fa vedere cose molto bene, alternate ad altre meno positive. Non sfigura, specie in fase offensiva quando ha servito Boateng nel caso del gol annullato e con l’assist a Castrovilli poi sciupato.

Benassi 6: si fa vedere nel corso della partita con una serie di tiri, ma per il resto si mette poco in mostra, specie in fase di impostazione, nella quale è stato totalmente assente.

Pulgar 5,5: il cileno è la faccia brutta di questa Fiorentina, in difficoltà costante e spesso in ombra, non imposta ed è troppo impreciso. Nonostante l’assist per Pezzella, la sua prestazione è negativa.

Castrovilli 7: una prova di sostanza, giocata con la consueta classe. Nel primo tempo si accende alla mezz’ora quando non sfrutta una buona occasione per il vantaggio, bravo però Berisha sulla sua conclusione.

Dalbert 5,5: i cross non sembrano essere il suo punto forte nelle ultime uscite. Sono troppe infatti le palle sbagliate e calciate in malo modo dall’esterno brasiliano, che alterna anche amnesie in fase difensiva.

Boateng 5: si fa vedere solo per un gol annullato per offside nelle prime battute. Per il resto ha dimostrato ancora una volta di essere inadeguato al ruolo assegnato. (Dal 46′ Vlahovic 6: entra e si accende con una bella conclusione e con un assist al bacio per Chiesa che sciupa).

Chiesa 5: prova a fare la prima punta ma dimostra di avere grossi limiti. Da un suo diagonale nasce il gol in fuorigioco di Boateng. Nella ripresa spreca una colossale occasione da rete. (Dal 75′ Cutrone 6: sfiora un clamoroso gol di tacco).

All. Giuseppe Iachini 6: una sufficienza raccolta grazie alla vittoria di misura ottenuta contro una SPAL ultima in classifica. Sorprende la scelta di Boateng titolare, bocciato in apertura di riprese per lasciare spazio a Vlahovic. Squadra timida che si è resa poco pericolosa, i tre punti sono una manna dal cielo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here