Home Starbene / Gusto “Guida ai sapori del territorio pratese”, le eccellenze della provincia pratese si...

“Guida ai sapori del territorio pratese”, le eccellenze della provincia pratese si mettono in vetrina

318
0

di Elisabetta Failla

Sono passati diciotto anni da quando Prato si staccò da Firenze e venne creata la “sua provincia”. Era il 1992 e la Provincia di Prato, una delle più piccole sul territorio italiano, cominciò a muovere i primi passi. Da allora tanto è stato fatto per trasformare il territorio pratese da esclusivamente polo industriale tessile in una connotazione più ampia che comprendesse anche gli aspetti culturali. Un percorso lento ma che ha portato i suoi frutti grazie alla sinergia fra l’Amministrazione Pubblica, sia locale che regionale, e le associazioni di categoria.

Prato, dal punto di vista artistico, ha tre poli interessanti: il Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, forse uno dei primi centri toscani dedicati al mondo artistico contemporaneo, il Museo del Tessuto e il Museo di Palazzo Pretorio, luoghi dove si svolgono mostre di grande interesse.

Alcune eccellenze pratesi

Ma la provincia pratese è piena di borghi ricchi di arte, di cultura e anche di eccellenze enogastronomiche che nel tempo, e grazie ad un attento lavoro di valorizzazione, meritano di essere scoperte e apprezzate. Tra tanti ricordiamo i vini di Carmignano, un territorio che già rientrò nel bando emanato il 24 settembre 1716 dal Granduca Cosimo III “Sopra la Dichiarazione dé Confini delle quattro Regioni Chianti, Pomino, Carmignano, e Val d’Arno di Sopra” che per primo definì i confini delle prime quattro zone vitivinicole della Toscana , e oggi una delle DOCG toscane più importanti; il Vermouth di Prato, che tradizionalmente veniva prodotto dalle massaie con uva bianca non ancora matura ed erbe raccolte nei campi e servito come aperitivo o digestivo durante le feste natalizie; la mortadella di Prato, diversa ovviamente da quella bolognese, per non dimenticare i famosi Cantuccini di Prato, forse la più nota eccellenza del territorio.

Adesso. le eccellenze della ristorazione e della gastronomia pratese raccolte in una guida firmata Vetrina Toscana: Guida ai sapori del territorio pratese, una Guida-Ricettario della provincia di Prato, un vero e proprio percorso fra i sapori tipici del territorio attraverso i ristoranti, le botteghe e i produttori aderenti al circuito di Vetrina Toscana, il progetto della Regione Toscana dedicato alla valorizzazione dell’enogastronomia del territorio – che hanno scelto di partecipare al progetto.

Un momento della presentazione della Guida

Si tratta di una pubblicazione di circa cento pagine che contiene oltre quaranta attività suddivise per aree geografiche della provincia pratese, ciascuna caratterizzata da un’introduzione dedicata alle particolarità artistiche e culturali specifiche della zona, a cura di ArteMia e FareArte.

Al fianco di ogni introduzione, una mappa del territorio di riferimento nella quale sono individuati i punti di interesse e le attività presenti nelle pagine a seguire: ristoranti, botteghe e produttori si presentano, quindi, raccontando la propria storia e il proprio stile, ma non solo.

Ad essere svelati saranno anche una ricetta o – nel caso dei produttori – il prodotto più identificativo della stessa attività con inseriti anche i contatti, indirizzo e canali social degli aderenti. La prefazione è stata curata dall’Assessore regionale al commercio e al turismo, Stefano Ciuoffo.

La pubblicazione vuole valorizzare la cultura e la tradizione enogastronomica del territorio e mettere in luce la sua filiera che parte dai prodotti a chilometro zero, fino ai piatti realizzati e ideati dagli chef della provincia passando per il prezioso lavoro svolto dalle botteghe alimentari. La Guida enogastronomica – stampata in 2.500 copie – può essere trovata esclusivamente presso le aziende aderenti all’iniziativa.

 

L’iniziativa è realizzata operativamente da Confcommercio Pistoia e Prato, FIPE Prato, Confesercenti Prato, FIEPET con il supporto e il contributo di Regione Toscana, Vetrina Toscana, Unioncamere Toscana e CCIAA Prato.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here