Home FIORENTINA Fiorentina: l’Atalanta passa al Franchi 2 a 1. Le pagelle

Fiorentina: l’Atalanta passa al Franchi 2 a 1. Le pagelle

285
0

di Tommaso Giacomelli

L’effetto Iachini sembra svanire piano piano, la Fiorentina vista in campo al Franchi contro l’Atalanta è stata poca cosa di fronte alla squadra allenata da Gasperini. Proprio il tecnico dei bergamaschi, stavolta, è stato oggetto di una simpatica presa in giro che ha chiuso le polemiche tra lui e il tifo viola. Forse l’unica cosa positiva del sabato pomeriggio, perché il 3-5-2 schierato dall’allenatore gigliato non ha per niente convinto, un contropiede che non è mai stato efficace, una squadra schiacciata sempre nella propria metà campo e con l’iniziativa lasciata costantemente alla squadra avversaria. Il lampo di Chiesa, che ha portato in vantaggio i Viola al 32′, è stata una fiammata estemporanea, tanto che nel secondo tempo l’Atalanta ha prima pareggiato con Zapata al 49′ e raddoppiato con Malinovsky al 72′, con la complicità di Dragowski. Con la seconda sconfitta consecutiva in campionato, la terza considerando il turno di Coppa Italia, la magia di Iachini sembra dissolversi e si ritorna a parlare (cautamente) di salvezza.

LE PAGELLE DI FIORENTINA – ATALANTA

Dragowski 5: nel primo tempo compie due parate importanti, ma nel secondo tempo viene colto da un incantesimo negativo che lo vede sfortunato protagonista nei due gol, con particolare responsabilità sul gol di Malinovsky.

Milenkovic 5,5: buona partita di copertura, ma sul gol di Zapata tiene una posizione troppo bassa che ha permesso all’Atalanta di andare in rete.

Pezzella 6: una delle migliori prestazioni del capitano, dopo le ultime non proprio brillanti. Fa una buona partita controllando bene Zapata, e nelle occasioni da rete dei bergamaschi non ha alcuna responsabilità.

Igor 6: si conferma ancora attento e preciso, buono non solo in copertura ma anche tecnicamente. Cala nel finale, ma ha tenuto bene a bada uno come Ilicic.

Lirola 5: partita negativa dell’esterno spagnolo, che non punge e non corre mai in avanti.

Benassi 5: nel primo tempo è parecchio impreciso, non si fa mai trovare in zona gol, e perde tutte le sfide sulla mediana. Giornata da dimenticare. (Dall’84’ Badelj SV).

Pulgar 5: il cileno sprofonda nuovamente in una crisi inspiegabile. Nessuna geometria degna di nota, il gioco non parte mai dai suoi piedi, sbaglia tanto anche sui calci piazzati.

Castrovilli 5,5: buono il primo tempo, con le consuete sgroppate in avanti con il suo passo leggero. Nel secondo tempo cala in modo evidente, non supportato dalla tenuta atletica, in più si fa prendere da un’eccessiva leziosità ed egoismo.

Dalbert 6: bella la partita in fase di copertura con molte chiusure provvidenziali. Poco propositivo in avanti, ma si fa apprezzare per la fase difensiva.

Chiesa 6,5: un giocatore ritrovato, che finalmente torna anche al gol con una bella conclusione da fuori area. L’intesa con Cutrone è comunque da migliorare.

Cutrone 5: prestazione negativa, sbaglia tanti movimenti, passaggi e appoggi. L’unica occasione la spreca calciando su Gollini. (Dal 46′ Vlahovic 6: alcuni guizzi da grande campione, entra bene in campo, salvo spegnersi alla distanza).

All. Giuseppe Iachini 5: stavolta la Viola è mancata anche di carattere, il suo marchio di fabbrica. Squadra troppo schiacciata in difesa, contropiede inefficace. Una giornata da cancellare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here