Home TOP NEWS ITALPRESS Juve-Brescia 2-0, Parma e Fiorentina vincono in trasferta

Juve-Brescia 2-0, Parma e Fiorentina vincono in trasferta

103
0
ROMA (ITALPRESS) – La Juve vince in casa, il Parma fa suo il derby emiliano, la Fiorentina dilaga a Genova e inguaia la Samp. Questi i verdetti delle tre gare delle 15 della 24esima giornata. Pronostici rispettati all’Allianz Stadium. Senza Ronaldo lasciato a riposo, i bianconeri battono 2-0 il Brescia e si portano a quota 57 punti. Tante assenze tra i lombardi (out Tonali tra gli altri) che al 10° perdono anche il secondo portiere Alfonso che deve lasciare spazio al terzo Andrenacci. Le cose si complicano ancor di più al 37° per l’espulsione di Ayè e, un minuto dopo, Dybala sblocca il risultato su punizione. Nella ripresa entra Pjanic costretto a uscire poco dopo per infortunio. Al suo posto Matuidi che serve a Cuadrado la palla del 2-0. Se preoccupa l’infortunio di Pjanic, la buona notizia è il ritorno in campo di Chiellini, cinque mesi e mezzo dopo la rottura del crociato.
Il Parma vince al Mapei Stadium. Il Sassuolo fa la partita e cerca il gol con Obiang, ma al 25° sono i crociati a passare in vantaggio con Gervinho che chiude un contropiede (proteste dei padroni di casa per un presunto fallo su Berardi a inizio azione), trovando così il modo migliore per riconciliarsi con compagni e club dopo quanto accaduto durante il mercato invernale. Caputo cerca il gol del pari, ma il Parma porta a casa i tre punti che valgono il sesto posto in compagnia del Verona.
Netta sconfitta casalinga per la Samp, risucchiata ancor di più nella zona retrocessione dopo le vittorie di Lecce e Genoa. I blucerchiati si arrendono alla Fiorentina che si impone per 5-1 a Marassi. Gara subito in salita per la squadra di Ranieri, sotto all’8° per l’autorete di Thorsby, al 18° raddoppia Vlahovic su rigore, al 39° viene espulso Murru: il secondo giallo porta al secondo penalty, sul dischetto va Chiesa che firma lo 0-3. Ancora un rosso al 44°, questa volta per il viola Badelj, la Samp prova a reagire e crea diverse occasioni ma Dragowsky non si fa superare. Nella ripresa altre due reti viola: il 4-0 lo sigla Vlahovic, il pokerissimo è di Chiesa che poco prima della doppietta personale aveva anche preso un palo. Al 90° accorcia Gabbiadini, ma è troppo tardi. Notte fonda e contestazione in casa Samp.
(ITALPRESS).