Home Magazine Gli strumenti del comunicare al servizio della salute: il nuovo corso di...

Gli strumenti del comunicare al servizio della salute: il nuovo corso di OPI Fi-Pt

348
0

Marzo a tutta formazione, con i corsi di Opi Firenze Pistoia. Il 16 e il 23 marzo appuntamento nell’aula Bertaccini della sede di Opi di via Pierluigi da Palestrina 11°, Firenze, per il corso intitolato “Gli strumenti del comunicare al servizio della salute: analisi delle più comuni strategie operative”. Dalle ore 9 alle 18, due giorni di formazione da 30.4 crediti Ecm della Regione Toscana. Gli obiettivi generali sono offrire competenze umanistiche di taglio socio-antropologico che vadano a uniformare e arricchire le conoscenze professionali, per agevolare il rapporto col paziente e con i care giver(quando presenti). Gli obiettivi Ecm sono invece legati agli aspetti relazionali (comunicazione interna, esterna e col paziente) e umanizzazione delle cure. Docenti saranno la dottoressa Alessandra Chirimischi, giornalista con specializzazione in comunicazione e la dottoressa Glenda Zollo, psicologa e psicoterapeuta in formazione.

Secondo il programma, il 16 marzo dalle 9 alle 10, verrà trattata l’evoluzione storica in relazione agli strumenti, alle forme, alle strutture e ai contenuti del comunicare in ambito sanitario. Nell’ora successiva le docenti affronteranno la prima parte del tema relativo agli elementi di comunicazione nella professione sanitaria (medicina narrativa). Durante la giornata si parlerà anche del libro “Cosa sognano i pesci rossi”, che riporta all’attenzione del lettore il problema controverso dell’accanimento terapeutico e non mancheranno gli spunti di riflessione in tema di bioetica. In seguito, i focus group (ore 11.30-13) al termine dei quali la dottoressa Chirimischi e la dottoressa Zollo riprenderanno la seconda parte del tema relativo agli elementi di comunicazione nella professione sanitaria (narrazione e storytelling). Poi, dalle 15 alle 16 verrà analizzato un case record, con discussione del caso clinico. Le ultime due sessioni (16-17 e 17-17.30) saranno organizzate con i focus group e con l’introduzione alla fotografia come processo comunicativo. Chiuderà la giornata di formazione il test Ecm previsto per le ore 17.30-18.

Per il 23 marzo invece le stesse docenti tratteranno dalle 9 alle 10 il ruolo della fotografia nella professione sanitaria come strumento di comunicazione, poi delle due prospettive della fotografia come strumento comunicativo per il professionista sanitario (ore 10-11). In seguito sarà posto in esame un case report e a seguire, dalle 12 alle 12.30, ci sarà il focus group con le foto dei partecipanti. La dottoressa Chirimischi e la dottoressa Zollo faranno poi un’introduzione all’arte nella comunicazione nella professione sanitaria. Le ultime tre sessioni del corso (dalle 14 alle 15, dalle 15 alle 16 e dalle 16 alle 17) saranno rispettivamente relative agli elementi di comunicazione nella professione sanitaria: l’arte; esperienza artistica come patologia e cura: la sindrome di Stendhal. Infine, il focus group e il test Ecm che inizierà alle 17 e terminerà alle 18.

Gli infermieri interessati all’iscrizione a questo corso dovranno effettuare la registrazione obbligatoria mediante il gestionale Tom: https://tom.opifipt.it/. Il contributo per coloro i quali sono iscritti a Opi Firenze Pistoia è di 40 euro (50 euro per gli iscritti altri pi. Il pagamento dovrà essere effettuato tramite bonifico bancario (Banca Intesa Sanpaolo Iban IT07K0306913837100000000554, causale ‘Corso 2020.03’). Si ricorda che la ricevuta dovrà essere inviata per mail a protocollo@opifipt.it entro il 13 marzo 2020 e che l’iscrizione si intende perfezionata solo al ricevimento della ricevuta di pagamento: in mancanza non sarà possibile la partecipazione al corso.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here