Home MAGAZINE Unicoop Firenze: accesso prioritario per gli acquisti per il personale sanitario

Unicoop Firenze: accesso prioritario per gli acquisti per il personale sanitario

237
0

Accesso prioritario per la spesa al personale sanitario munito di documento di riconoscimento. La decisione di Unicoop Firenze segue quella di far passare senza bisogno di fare la coda i volontari che svolgono il servizio di spesa a domicilio per i soggetti più vulnerabili. Così la Cooperativa vara una nuova misura nell’ambito dei provvedimenti per l’emergenza Coronavirus per essere al fianco di chi da giorni si trova in prima linea.

 Considerato il ruolo fondamentale del personale sanitario nel fronteggiare l’emergenza Covid-19, la necessità di rispettare i turni di lavoro e la scarsità di tempo per il riposo, da oggi nei 104  Coop.Fi sul territorio toscano medici, infermieri, Oss e altri operatori della sanità avranno accesso prioritario alla spesa e saranno pertanto autorizzati dal personale di punto vendita a superare eventuali code all’ingresso del negozio e in cassa. Per usufruire di questa “corsia preferenziale” gli operatori sanitari dovranno essere regolarmente muniti di badge o tesserino di riconoscimento.

Già da alcuni giorni lo stesso provvedimento viene applicato ai volontari impegnati a fare la spesa e consegnarla alle persone anziane o con patologie. 

“Gli operatori sanitari in questo momento sono impegnati costantemente nell’emergenza Coronavirus, con turni di lavoro lunghi e stancanti – fanno sapere da Unicoop Firenze – la sanità e la salute delle persone è nelle loro mani, per questo riteniamo giusto favorirli nello svolgimento di una attività essenziale come quella della spesa. Siamo sicuri che questa iniziativa troverà la collaborazione di soci e clienti della Cooperativa: mai come in questo momento è necessario agire come una squadra”.

“Ringraziamo Unicoop Firenze per questo provvedimento – spiega Danilo Massai, presidente dell’Ordine interprovinciale delle professioni Infermieristiche di Firenze e Pistoia – che risolve un problema registrato in questi giorni da molti infermieri e professionisti sanitari. Sono giornate caotiche per chi opera nel settore e dover trovare anche il tempo per lunghe code all’ingresso e all’uscita dei supermercati crea non pochi problemi logistici. Siamo felici che la grande distribuzione stia dimostrando grande sensibilità per risolvere la situazione”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here