Home TOP NEWS ITALPRESS Il circo punta al riconoscimento come bene immateriale Unesco

Il circo punta al riconoscimento come bene immateriale Unesco

121
0
TORINO (ITALPRESS) – La Fondazione Cirko Vertigo di Grugliasco ha siglato in questi giorni un accordo quadro con la Fondazione Links con l’obiettivo di presentare una candidatura e ottenere il riconoscimento del circo contemporaneo come bene immateriale dell’Unesco. Inoltre, da un confronto con Acci, Associazione Italiana Circo Contemporaneo, e Fedec, Fe’de’ration Europe’nne des Ecoles de Cirque professionnelles, e’ nata l’idea di realizzare un portale che possa contenere i materiali multimediali dell’archivio di Cirko vertigo, una sezione di news, e uno spazio dedicato alle esperienze formative in streaming. L’obiettivo e’ dare vita a un vero e proprio palinsesto di spettacoli online. Secondo Paolo Stratta, direttore della Fondazione Cirko Vertigo, queste due iniziative sono in questa fase storica necessarie: “La situazione che stiamo vivendo non permette altri rinvii: e’ fondamentale da subito che tutte le organizzazioni del terzo settore che operano nel panorama culturale riflettano seriamente e si preparino ad assumere decisioni importanti per uscire gradualmente dall’incertezza e dall’instabilita’ che caratterizza oggi il lavoro, in particolare il settore dello spettacolo dal vivo”.
“Ci fa molto piacere siglare questa convenzione – afferma Marco Mezzalama, Presidente di Fondazione Links – per gestire la fase di transizione verso nuovi paradigmi di sviluppo e di presenza sul mercato”.
“La riconversione digitale proposta dalla Fondazione Cirko Vertigo, per mettere la propria arte a disposizione della comunita’ sulla piattaforma 2.0, vede il supporto e il nostro incoraggiamento – afferma il presidente della Fondazione Crt, Giovanni Quaglia – da sempre siamo in ascolto del territorio e al fianco dei protagonisti del circo contemporaneo, patrimonio artistico unico che va tutelato e riconosciuto”.
Anche la multiutility Iren sostiene l’iniziativa della Fondazione Cirko Vertigo. Un progetto che il presidente, Renato Boero, definisce “innovativo e ambizioso”.
Il primo passo necessario per attuare la trasformazione di Cirko Vertigo sara’ la riconversione del personale con l’obiettivo di far partire l’infrastruttura “virtuale” entro la fine del 2020.
(ITALPRESS).