Home MAGAZINE L’Antica Spezieria Santa Maria della Neve aderisce a “Vo per Botteghe WEB”

L’Antica Spezieria Santa Maria della Neve aderisce a “Vo per Botteghe WEB”

263
0

L’Antica Spezieria Santa Maria della Neve di Pratovecchio Stia è entrata a far parte del Movimento Life Beyond Tourism – Travel to Dialogue aderendo all’iniziativa “Vo per Botteghe WEB”, pensata per aiutare gli artigiani di tutta Italia a vendere i propri prodotti e a non fermare il business. L’iniziativa era stata lanciata nei giorni scorsi proprio sul territorio di Arezzo dal Movimento con l’obbiettivo di sostenere imprese e artigiani in questa fase di crisi economica e isolamento legati all’emergenza Coronavirus.

Il Monastero domenicano di Santa Maria della Neve è una realtà antichissima: fu fondato nell’anno 1564 e da sempre è fucina di laboriosità, di cultura letteraria e arti varie. Nel 2009, alla comunità di “Santa Maria della Neve” si è unita quella di “San Domenico” di Querceto-Sesto Fiorentino (Firenze) dando vita al nuovo e sempre antico monastero di “Santa Maria della Neve e San Domenico”. Da quel momento è rinata un’antica tradizione: la produzione di acque profumate, profumi, saponi e creme, le cui fragranze si ispirano alla flora che offre la Valle del Casentino, come giaggiolo, fior di ginestra, rosa, verbena, violetta.

L’Antica Spezieria Santa Maria della Neve di Pratovecchio Stia va così ad aggiungersi alle realtà dell’aretino con cui il Movimento Life Beyond Tourism collabora, come il Museo dell’arte della lana e l’azienda Tessilnova di Stia, ‘incontrate’ in occasione della manifestazione Costume Colloquium VI (2018). Collaborazioni che hanno spinto il Movimento Life Beyond Tourism ad aprirsi a tutte le aziende della zona in un momento in cui le realtà locali hanno maggiormente bisogno di sostegno.

«Sono particolarmente felice e orgoglioso che un’altra importante realtà del territorio di Pratovecchio Stia, come L’Antica Spezieria Santa Maria della Neve, abbia deciso di aderire all’iniziativa Vo per Botteghe WEB – ha detto Niccolò Caleri, sindaco di Pratovecchio Stia –. In un momento particolarmente delicato e difficile per i nostri artigiani e le nostre aziende, occasioni di visibilità come quella promossa dalla Fondazione Del Bianco sono importantissime non solo per garantire nuove occasioni di business, ma soprattutto per inviare un messaggio di positività e speranza per il futuro. Spero davvero che tante altre aziende del nostro territorio e dell’intera provincia di Arezzo decidano di sfruttare questa importante e per giunta gratuita opportunità di farsi conoscere e mettersi in rete».

«Con Vo per Botteghe Web, in un momento difficile, vogliamo offrire all’Italia del ‘saper fare’ un nuovo strumento facile e gratuito per aprire una vetrina sul mondo con la propria attività per aprirsi un mondo di opportunità – spiega Carlotta Del Bianco, presidente del Movimento Life Beyond Tourism –. È l’evoluzione dell’omonimo progetto nato a Firenze nel 2016 dall’etica Life Beyond Tourismpromosso dalla Fondazione Romualdo Del Bianco che esalta la componente culturale e avvicina al mondo delle tradizioni artigianali e alle espressioni culturali dei vari luoghi, connettendo direttamente le aziende con i viaggiatori in rete, potenziali clienti. Il progetto è attivo a Firenze con B&B Hotels Italia, con l’Hotel Laurus al Duomo e con l’Hotel Pitti Palace al Ponte Vecchio. Da sempre la missione del Movimento è contribuire alla pace nel mondo con il dialogo grazie al patrimonio, al viaggio, all’incontro con accoglienza e ospitalità, con la comunicazione, la conoscenza e la tutela della personalità del luogo e della sua economia. Credo che con il passaggio al web dell’iniziativa si possa contribuire attivamente al sostegno dell’economia italiana in questo momento delicato della storia e dare un aiuto concreto agli artigiani nel dare continuità alla propria attività – aggiunge Carlotta Del Bianco -. Un contributo moderno, necessario in un momento di orgogliosa ripartenza, con strumenti per lavorare a distanza in un momento in cui il commercio o è online, o subisce difficoltà, o passa alle multinazionali depauperando il PIL Italiano. Soprattutto questo contributo vuole essere un semplice gesto per infondere fiducia nel prossimo, con entusiasmo; è un contributo orientato alla visibilità, quindi alla tutela del grande patrimonio che l’Italia può vantare: il Patrimonio immateriale dato dall’ingegno, dalla creatività e dal ‘saper fare’».

Il Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue nasce da un’idea della Fondazione Romualdo Del Bianco, fondazione fiorentina che nel 1989, all’indomani della caduta del Muro di Berlino, ha iniziato a occuparsi del riavvicinamento tra popoli attraverso il dialogo tra culture nei siti Patrimonio Mondiale dell’umanità, della tutela delle tradizioni locali dei territori e del viaggio come mezzo attraverso cui costruire il dialogo (il cosiddetto viaggio dei valori). Da queste basi è nato e si è sviluppato un agire etico che ha preso il nome di Life Beyond Tourism e che, oggi, attraverso le attività che il Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue svolge, vuole realizzare il dialogo interculturale coinvolgendo i soggetti a vari livelli: dai singoli individui, alle aziende, agli artisti e alle istituzioni.

Quest’attività si traduce in una serie di iniziative volte alla valorizzazione delle espressioni culturali dei territori, affinché possano essere conosciute a tutti i livelli e valorizzate concretamente con un’azione collettiva di tutela che parta dalla conoscenza dei luoghi, con le proprie tradizioni, i propri prodotti e i propri valori. Ecco che grazie all’impegno e alla dedizione per Life Beyond Tourism molte istituzioni nazionali e internazionali di alto livello hanno dato il proprio riconoscimento alle attività svolte: dall’UNESCO al Parlamento Europeo, da ICOMOS International (Consiglio internazionale dei monumenti e dei siti) dal Touring Club italiano a ICCROM (Centro internazionale di studi per la conservazione e il restauro dei beni culturali), ICOM (International Council of Museums) e IUCN (Unione internazionale per la conservazione della natura). E questi sono solo una piccola parte: basti pensare che sono 91 i patrocini concessi al Forum “Building Peace through Heritage-World Forum to Change through Dialogue” che si sarebbe dovuto tenere a marzo a Firenze, ma che è in fase di riprogrammazione a causa dell’emergenza mondiale causata dalla diffusione del Covid-19.

In questo contesto si inserisce la nuova iniziativa “Vo per Botteghe Web” del Movimento, per tendere una mano alle piccole e medie imprese artigianali che si trovano in grave disagio a causa dell’emergenza sanitaria in corso. L’obiettivo è continuare a promuovere le vendite ma anche far conoscere importanti realtà culturali a chi in questo momento è chiuso in casa. D’altronde la filosofia del Movimento da sempre considera l’artigianato come parte delle espressioni culturali del territorio e lega strettamente questi due aspetti.

Vo per Botteghe Web prevede facilitazioni per i nuovi iscritti. Il Movimento Life Beyond Tourism Travel to Dialogue lancia infatti unacampagna di adesione gratuita alla propria rete internazionale (che conta oltre 500 istituzioni e 14.000 utenti, provenienti da 111 Paesi dei 5 continenti) per il 2020, offrendo una concreta opportunità di visibilità sul mercato nazionale e mondiale e l’affiancamento nell’apertura del proprio shop online sul sito di Life Beyond Tourism senza costi aggiuntivi.

Un modo per essere al fianco degli artigiani e proteggerli, potenziando il valore di ognuno grazie al supporto tecnologico. Grazie alla collaborazione con il partner tecnologico Italiano Donkey Commerce gli artigiani potranno entrare a far parte di una rete pronta a sviluppare il proprio e-commerce, a ottimizzare la comunicazione online e offline, a costruire la brand identity e la presenza in rete, avendo anche accesso a finanziamenti attraverso bandi e contributi nazionali e internazionali.

Le realtà imprenditoriali che nel loro “saper fare made in Italy” fondano la loro forza, potranno cogliere questa opportunità, iscrivendosi sul portale www.lifebeyondtourism.org. Inserendo entro il 30 giugno il codice sconto voperbottegheweb2020 la registrazione sarà completamente gratuita per tutto il 2020. Inoltre il Bonus LBT per le imprese consentirà di accedere a una scontistica immediata anche per gli anni successivi sulla piattaforma Donkey Commerce.

 

La nuova iniziativa Vo Per Botteghe Web con le modalità di partecipazione e registrazione è consultabile sul sito www.lifebeyondtourism.org/it/vo-per-botteghe-2/

 

 

Il Movimento Life Beyond Tourism – Travel to Dialogue

Il Movimento Life Beyond Tourism – Travel to Dialogue nasce e si sviluppa per formare una rete che promuova il Dialogo tra Culture a ogni livello con le Learning Communities (i residenti, i viaggiatori, i fornitori di servizi in loco, le istituzioni culturali, gli intermediari, le autorità pubbliche e le amministrazioni, i centri di ricerca sulle tendenze di mercato, gli istituti di istruzione, i progettisti che rispondono alle esigenze del mercato) coloro che credono nella forza del dialogo e nella loro forza di contribuire al medesimo.

Questi sono le aziende, gli individui, le organizzazioni, gli artigiani, i ristoratori, gli albergatori, gli artisti, i commercianti che hanno una storia da raccontare, che fonda le proprie radici nel saper fare e nell’intento di credere ancora nell’opportunità della relazione interpersonale che supera le catene di negozi tutti uguali, i pacchetti preconfezionati, il souvenir che non racconta niente del viaggio.

Gli abitanti dei luoghi Life Beyond sono protesi a far trovare città uniche e non appiattite dalla medesima offerta per far sperimentare la ricchezza di cultura, tradizioni e sapori che contraddistinguono ogni territorio ai loro visitatori. I principi sono raccolti nel Manifesto Life Beyond Tourism® e sono inseriti nella Certificazione per il Dialogo fra Culture – Life Beyond Tourism® DTC-LBT: 2018 come strumento per distinguere tutti i soggetti che, a qualunque livello, orientano la loro attività al dialogo interculturale.  Una nuova offerta commerciale incentrata sull’agire etico.

 

Questo l’elenco completo dei patrocini ricevuti: AGH University of Science and Technology (Krakow), Caucasus International University, European University (Tbilis), ICOMOS, Irkutsk National Research Technical University, Kyrgyz State University of Construction, Transportation and Architecture, M.I. Rudominio All-Russia State Library for Foreign Literature (Moscow), National Committee ICOMOS Russia, Odessa National Economic University, Riga Technical University, Tambov State Technical University, Tbilisi State Academy of Arts, University of Belgrade, Faculty of Architecture, University of Economy in Bydgoszcz, UNWTO, Enit, ICCROM, International Union for Conservation of Nature IUCN, Kazakh Leading Academy of Architecture and Construction, Kemerovo State University of Culture and Arts, Municipality of Kyoto, Municipality of Raciborz, Saratov State Technical University named after Gagarin Yu.A, Scientific-Research Institute of Building Physics Academy Architecture and Building Sciences (NIISF RAASN – Moscow), State Department of the Historical and Architectural Reserve of Icherisheher, University of Applied Sciences in Raciborz, University of Beira Interior, University of Yeditepe, St. King Tamar University of Georgian Patriarcate Tbilisi, St. Petersburg State University of Architecture And Civil Engineering, State Institute for Arts Studies (Moscow), Tourism and Reality, UCLG – AFRICA  – United Cities and Local Governments of Africa, University of Economics of Prague, Faculty of International Relations, US ICOMOS, Volgograd State Technical University, Wroclaw University of Technology, Yegor Gaidar Foundation, Associazione culturale Arkiwine – Taste Architecture, Comune di Scarperia, Confartigianato Imprese Firenze, Confcommercio Imprese per l’Italia Provincia Firenze, Associazione Osservatorio dei Mestieri d’Arte  OMA, Comune di San Piero a Sieve, ALGA-African Local Government Academy, Organisation of World Heritage Cities, EWT (European Walled Towns), ISOCARP (International Society of City and Regional Planners), OWHC (Organisation of World Heritage Cities), SEE Heritage Network (South East European Heritage Network), European Economic and Social Committee (EESC), Città di Firenze, Regione Toscana, Università di Firenze, Accademia dei Georgofili, Centro Romantico Gabinetto Vieusseux, Fondazione Spadolini Nuova Antologia, Istituto per l’Arte e il Restauro Palazzo Spinelli, Associazione Italiana Turismo Responsabile, OTIE, IFLA Europe (International Federation of Landscape Architects), University of Priština in Kosova Mitrovica, University of Belgrad, Tambov State Technical University, European Humanities University, Industrial University of Tyumen, State Service for Protection, Development and  Restoration of Cultural Heritage under the Ministry of Culture of the Republic of Azerbaijan, Museum of the King Jan III’ Palace at Wilanow (Warsaw), Academy of Fine Arts in Warsaw, Nilwitsil Grupo Cultural, Fondazione Ernesto Balducci, Universidad Nacional Pedro Henríquez Ureña (UNPHU), Alcaldía del Distrito Nacional (ADN), Westtoer, The Great War Centurary (Westtoer), Sharjah Gateway to the Trucial States, Shurooq Sharjah Investment and Development Authority, ICOMOS Peru, Davidsfonds Cultuurreis, New Higher Education Institute  NHEI, University of the Filippines, Bahrain Authority for Culture and Antiquities, European Parliament, Comune di Diabo, Academia Sztuk Pieknych w Łodzi, Ambasciata d’Italia a Baku, Camera Di Commercio di Firenze, Touring Club Italiano, University College of London, Embassy of Azerbaijan in Rome, Heydar Aliyev Foundation, 2020 Year of the Azerbaijan Culture in Italy, Universidade Federal do Espírito Santo, Azerbaijan University of Architecture and Construction, University of Bahrain, Consolato onorario della Repubblica Ceca Firenze, BílýPodKřivky, Gabinetto Scientifico Letterario G.P. Viesseux, Ambasciata della Repubblica dell’Azerbaijan.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here