Home Focus Artigianato e Palazzo in ricordo di donna Giorgiana

Artigianato e Palazzo in ricordo di donna Giorgiana

127
0

di Elisabetta Failla

Da oggi,  17 settembre, fino al 20 settembre torna nel Giardino Corsini di Firenze la XXVI edizione di Artigianato e Palazzo. La prime senza la principessa Giorgiana Corsini, vera anima di questa manifestazione. Un’edizione, questa, da lei voluta fortemente, nonostante le difficoltà di questo anno, spostando la data in questo periodo. A donna Giorgiana, che ha sempre tutelato l’artigianato fiorentino, sarà da quest’anno a suo nome il Premio destinato al migliore stand.

 “In un periodo così incerto la sfida che ci siamo posti con donna Giorgiana è stata quella di non lasciare soli gli artigiani, di continuare ad essere a loro fianco, sostenerli e promuoverli, nel desiderio di aiutarli a ripartire perché, come sempre sosteneva, l’artigianato rappresenta un valore identitario”, ricorda Neri Torrigiani che insieme a lei ha organizzato ventisei edizioni della Mostra con un format che non c’era, guidati da un concreto principio di mecenatismo pioneristico, volto non solo a salvaguardare ma anche a ricercare gli interpreti di un mondo nuovo. “È stato il punto di partenza di questo nostro progetto che ho avuto la fortuna di sviluppare con donna Giorgiana, imparando il senso delle cose ben fatte e dei pezzi unici, che oggi continueremo a portare avanti insieme a Sabina Corsini”, neo presidente dell’Associazione Giardino Corsini

Sabina Corsini (foto Luciano Mazziotta)

Questa edizione di Artigianato e Palazzo è anche la prima uscita ufficiale di Sabina Corsini, nuovo presidente dell’Associazione Giardino Corsini a seguito dell’improvvisa scomparsa di sua madre. “Sarà per me una grande sfida, riuscire a portare avanti la sua eredità culturale, il suo impegno verso l’artigianato che amava e che tutelava con grande entusiasmo.  Farò ricorso a tutto quello che lei ci ha insegnato, consapevole del privilegio di avere avuto il suo grande esempio, per mantenere viva l’attenzione sulle nostre maestranze” –  ha affermato donna Sabina Corsini – “Questa è la mostra immaginata e che avrebbe voluto mia madre. Consapevole del privilegio di avere avuto il suo grande esempio, prendo oggi il timone e, con l’aiuto di Neri Torrigiani, farò ricorso a quello che lei ci ha insegnato, per mantenere il suo impegno verso l’artigianato che amava e che tutelava con entusiasmo, sempre curiosa verso i giovani. Aiutateci a sostenerli perché, oggi ancora di più hanno bisogno di uno sforzo congiunto”, afferma Sabina Corsini.

Unico appuntamento del settore nel panorama fieristico italiano 2020, la XXVI edizione di Artigianato e Palazzo porta una nuova selezione di maestri artigiani proponendo un viaggio inedito, alla scoperta di arti e mestieri ma anche di quanti della sperimentazione hanno fatto il loro cavallo di battaglia.

Per quattro giorni 70 artigiani, custodi di un sapere senza tempo in diversi settori, interagiranno con i visitatori mentre sono a lavoro nei loro piccoli angoli di bottega, ricostruiti per l’occasione nelle limonaie e tra i parterre del giardino all’italiana.

Ma ci saranno anche le “Mostre nella Mostra”, allestite sotto la Loggia del Buontalenti e nella Salone da Ballo di Palazzo Corsini, aperto per la prima volta al pubblico, sede della Fondazione Mascarade Opera; gli appuntamenti gastronomici pomeridiani di RICETTE DI FAMIGLIA e tante altre iniziative culturali, legate alla campagna di raccolta fondi “Giambologna e la Fata Morgana” rivolta al prezioso complesso monumentale della Fonte della Fata Morgana da scoprire tra le colline toscane.

Ceramisti, molatori del vetro, sbalzatori dell’argento e orafi, intagliatori, restauratori, liutai, sarti, intarsiatori di pietre dure e legno, intrecciatori della paglia, designer, e tante altre botteghe storiche. Sarà presente anche il giovane liutaio Stefano Bertoli, vincitore di “Artigiano del Cuore 2020” grazie al quale potrà costruire una viola da gamba in Sol, acquistando pregiati legni da aziende italiane che rispettano l’ambiente; e la storica stamperia d’arte L’Ippogrifo che da più di 40 anni ripropone l’antica arte dell’acquaforte ma che oggi rischia di chiudere a causa del difficile passaggio generazionale.

In Mostra si potranno incontrare anche importanti realtà che ci aiuteranno a ricordare i passatempi del passato, come l’Associazione Amici del Giocattolo che restaura giocattoli antichi per far riscoprire ai bambini di oggi il gusto del gioco di ieri; “Il Club del Punto in Croce” nato a Firenze nel 1994 per diffondere l’amore per il ricamo e per le numerose tecniche legate all’ago e al filo.

Si conferma anche la presenza di alcune botteghe storiche che da tempo partecipano a questa manifestazione come l’orafo Paolo Penko, la Moleria Locchi, il decoratore Tommaso De Carlo, il maestro dell’intreccio della paglia Giotto Scaramelli.

E poi spazio ai giovani: un gruppo artigiani under 35 selezionati da Blogs&Craft, il concorso nato per sostenere i giovani artigiani, con la volontà di aiutarli a valorizzare l’unicità del loro lavoro, realizzato grazie al sostegno della Fondazione Ferragamo, in collaborazione con Starhotels, The Student Hotel e FOOO.

Modella la ceramica Elisabetta D’Arienzo; crea sedute artistiche il designer Cosimo De Vita; tesse a telaio con tecniche della tradizione versiliese Lisa Fontana; sono gioielli contemporanei quelli di Lodovica Fusco; svela l’arte del cammeo Melania Gorini; crea in gres e porcellana oggetti per arredo Sara Bardazzi Il liutaio Martino Quintavalla unisce la passione per la musica ad un’esperienza come ricercatore in ingegneria dei materiali; e Andrea Biviano si dedica alle antiche tecniche incisorie, prediligendo la Xilografia.

A documentarli live mentre sono a lavoro, con uno sguardo anche sulla Mostra, ci saranno i dieci influencer esperti selezionati da BLOGS&CRAFTS 2020, ospiti a Firenze di Starhotels e The Student Hotel.

ARTIGIANATO E PALAZZO XXVI edizione

17 – 20 settembre 2020

Orario continuato 10-19,30

Giardino Corsini | Via della Scala, 115 | 50123 Firenze

 Ingresso: donazione consigliata 10 euro (gratuito fino a 12 anni)

Le donazioni daranno diritto all’ingresso al Giardino Corsini e contribuiranno alla raccolta fondi ARTIGIANATO E PALAZZO: GIAMBOLOGNA E LA FATA MORGANA”.

Prenotazione consigliata sul sito www.artigianatoepalazzo.it

 Per maggiori informazioni:

www.artigianatoepalazzo.it

Tel. +39 055 2654588/89 | info@artigianatoepalazzo.it

Facebook e Instagram: artigianatoepalazzo

Twitter: @MostraAeP

YouTube: artigianatoepalazzo

#artigianatoepalazzo   #blogsandcrafts    #ricettedifamiglia

 

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here