Home Focus Le biblioteche comunali di Firenze fanno prestito a domicilio e da asporto

Le biblioteche comunali di Firenze fanno prestito a domicilio e da asporto

113
0

Le biblioteche sono chiuse per attuazione dell’ultimo Dpcm. Così da lunedì 16 il Comune di Firenze ha deciso di attivare nuovi servizi. I libri saranno portati a domicilio oppure potranno essere ritirati direttamente al di fuori della struttura, attraverso un prestito “da asporto”, in modo gratuito. Il servizio sarà attivo fino al 3 dicembre, quando scade il decreto che ha imposto la chiusura degli spazi culturali.

Tutti i residenti e i domiciliati nel comune, iscritti alle biblioteche comunali, possono usare il prestito a domicilio. Si possono richiedere fino a 10 materiali contemporaneamente e il prestito dura 30 giorni. Chi non è iscritto può comunque farlo tramite il servizio Utente in linea attraverso il sito: https://servizi.comune.fi.it/servizi/scheda-servizio/sdiaf-utente-in-linea.

Per richiedere i libri a domicilio è necessario contattare la propria biblioteca per telefono, per email (BiblioteCaNova Isolotto accetta prenotazioni solo per telefono) o tramite il servizio Utente in linea per concordare un appuntamento. Trascorsi i 30 giorni, i prestiti verranno ritirati a domicilio oppure potranno essere riconsegnati direttamente in biblioteca se di nuovo aperta oppure su appuntamento nella biblioteca che svolge prestito da asporto più vicina. Il servizio di prestito a domicilio è disponibile anche per la sola restituzione di libri già presi in prestito.

Il servizio di ‘asporto’ verrà attivato su prenotazione, contattando la propria biblioteca per telefono o email (BiblioteCaNova Isolotto accetta prenotazioni solo per telefono). Per verificare da casa la disponibilità dei titoli è sufficiente collegarsi al catalogo online, su: https://opac.comune.fi.it

Disponibile anche la biblioteca online: DigiToscana MediaLibrary.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here