Home Focus Montiel, desaparecidos di Iachini, porta la Fiorentina al successo a Udine. Prandelli,...

Montiel, desaparecidos di Iachini, porta la Fiorentina al successo a Udine. Prandelli, scelte oculate e opportune

146
0

Udinese – Fiorentina 0-1  Il tabellino 

UDINESE (4-3-3): Musso; Molina (31′ st Styger Larsen), Bonifazi (1′ st supplementare Becao), Nuytinck, Samir; Forestieri (31′ st Pussetto), De Paul, Makengo; Pereyra (17′ st Jajalo), Lasagna (1′ st suppl), Deulofeu. Allenatore: Gotti

FIORENTINA (4-3-1-2): Terracciano; Caceres (4′ st suppl, Montiel), Milenkovic, Pezzella (22′ st Igor), Biraghi; Borja Valero (34′ st Lirola), Pulgar, Amrabat; Castrovilli; Kouame (15′ st Eysseric), Vlahovic. Allenatore: Prandelli.

Arbitro: Serra di Torino

Prandelli aveva detto prima di partire che a Udine sarebbero scesi in campo i giocatori che gli hanno dimostrato di essere in forma. Come Eysseric e soprattutto Montiel. La presenza di Borja Valero anche se ha giostrato come nella migliore forma  è riuscito a dare i tempi a tutta la squadra. Di questo ne ha tratto vantaggio più di Amrabat che, specialmente nella seconda parte della partita ha preso, una volta uscito Borja Valero, la squadra per mano tornando a quello dei tempi di Verona.

Anche Igor, spesso contestato, ha fatto la sua bella figura dopo l’uscita di Pezzella ce ha risentito dei guai alla caviglia. Meglio non rischiare, avrà pensato Prandelli. In vista della trasferta di Milano contro la prima in classifica.

Ancora qualche aggiustamento con molti positivi con qualche giocatore che ancora deve ritrovare la condizione giusta.

Vlahovic: Si è messo più delle precedenti partite. Spesso sembra spaesato, ma forse non è nelle condizioni di giocare senza l’assillo di dover dimostrato quanto vale.

Biraghi  E’ forse il giocatore che ha bisogno più di tutti di ritrovare la condizione migliore. Oltre  a non essere al meglio ha protestato a lungo

Kouame Spaesato, non è mai riuscito a intrare nella partita, anche se ha fatto un paio di buone giocate

Pulgar Salvo qualche buon recupero in difesa non ha certamente brillato, ma almeno ha dato una maggiore organizzazione del centrocampo

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here