Home News Chiesto per i taxi il tassametro fiscale per uno scontrino valido ai...

Chiesto per i taxi il tassametro fiscale per uno scontrino valido ai fini del controllo fiscale e tutela dell’utenza

1455
0

Stessa legge, diverso trattamento fiscale per Ncc e taxi: da una parte rigidi controlli, dall’altra maglie larghe. A sottolineare la disparità è Azione Ncc, che rappresenta piccole e microimprese attive nel servizio di trasporto con conducente, commentando le bozze dei decreti attuativi su foglio di servizio e il registro elettronico previsti dal Governo.
“Diamo per scontato che si voglia prevedere la stessa documentazione, quindi il foglio di servizio anche per i taxi come previsto per gli Ncc – afferma Giorgio Dell’Artino, presidente di Azione Ncc – E’ previsto infatti dai decreti attuativi che, sia Ncc che taxi, possano acquisire servizi attraverso le piattaforme tecnologiche, di conseguenza per la dimostrazione della regolarità del servizio si rende necessario ed urgente una maggior definizione della norma in questo”.

Azione Ncc chiede inoltre che venga previsto, per i taxi, il tassametro fiscale (uno strumento in vigore da anni in Paesi molto meno rigidi dell’Italia) che emetta uno scontrino valido ai fini del controllo fiscale e finalizzato alla tutela dell’utenza, con indicata la data, l’ora di emissione, il numero della licenza, la partita Iva, il turno, la tariffa applicata, il chilometraggio effettuato durante il servizio, il metodo di pagamento.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here