Home TOP NEWS ITALPRESS Coronavirus, San Marino torna in fascia A

Coronavirus, San Marino torna in fascia A

150
0
SAN MARINO (ITALPRESS) – San Marino è rientrata, insieme a Città del Vaticano, in fascia A. Lo ha reso noto la Farnesina nell’area Viaggiare Sicuri. Significa che per la Repubblica non ci sono restrizioni diverse da quelle previste oltre confine dal Dpcm del 3 dicembre. A partire dalla vigilia di Natale, dunque, sarà di nuovo possibile spostarsi tra San Marino e Italia anche durante le festività natalizie, senza doversi sottoporre ad accertamenti sanitari nè a periodi di autoisolamento, ferme restando le rispettive disposizioni normative in merito alle modalità di spostamento e al coprifuoco, variabili a seconda della data e dell’orario. Spostamenti da e verso la Repubblica di San Marino: sono sempre consentiti gli spostamenti da e verso la Repubblica di San Marino per motivi di lavoro, salute, studio per didattica in presenza e situazioni di necessità. Nei giorni 24, 25, 26, 27, 31 dicembre 2020 e 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021, nonostante il regime di “zona rossa” dichiarata dal territorio italiano, è comunque consentito ricevere e fare visite a parenti o amici, da e verso il territorio della Repubblica di San Marino, esclusivamente nella fascia oraria ricompresa tra le ore 5:00 e le ore 22:00. Lo spostamento è consentito esclusivamente ad un massimo di due persone appartenenti allo stesso nucleo familiare, senza contare persone di età inferiore ad anni 14 e persone con disabilità o non autosufficienti. Si precisa infine, che la definizione di nucleo familiare non va intesa come nucleo di soli conviventi. Nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021 gli spostamenti da e verso i comuni italiani limitrofi sono consentiti dalle ore 5:00 alle ore 22:00, senza limiti legati ad esigenze lavorative, motivi di salute e situazioni di necessità.
All’interno della Repubblica di San Marino, per tutto il periodo ricompreso tra le ore 00:00 del 24 dicembre 2020 e le ore 05:00 del 7 gennaio 2021, è consentito qualsiasi spostamento fino alle ore 22:00. Dopo tale orario sarà consentito effettuare spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, motivi di salute, situazioni di necessità o per il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Per la mobilità nel territorio della Repubblica l’autodichiarazione è utile esclusivamente per gli spostamenti oltre le ore 22:00 e fino alle ore 5:00.
(ITALPRESS).