Home Vetrina Lagarde “Ho fiducia in Draghi, rilancerà la crescita”

Lagarde “Ho fiducia in Draghi, rilancerà la crescita”

65
0

La presidente della Bce, Christine Lagarde, dà la sua benedizione al governo che sarà presieduto da Mario Draghi in un’intervista al Corriere della sera.

E’ un’occasione d’oro per l’Italia e un’occasione d’oro per l’Europa, che Mario Draghi abbia accettato la sfida: far uscire il suo Paese dalla crisi economica e sociale, il Paese della zona euro più gravemente colpito dalla pandemia. Ripongo la massima fiducia in Mario Draghi e so che porterà a termine il suo compito nel migliore dei modi. Ha tutte le qualità indispensabili, la competenza, il coraggio, e anche l’umiltà, per riuscire nella sua nuova missione: rilanciare l’economia italiana, con il sostegno dell’Europa”.

“Siamo convinti che il 2021 sarà l’anno della ripresa. La ripartenza economica è stata ritardata, ma non bloccata. Noi prevediamo una forte risalita verso la metà dell’anno, benchè persistano incertezze. Non siamo interamente al riparo da rischi. Cerchiamo di essere realistici: non ritroveremo i livelli di attività economica della pre-pandemia prima della metà del 2022“.

Lagarde poi giudica negativamente una petizione firmata da cento economisti che reclama la cancellazione del debito pubblico detenuto dalla Bce.

“L’annullamento di questo debito è impensabile. Sarebbe un’infrazione del Trattato europeo che vieta severamente il finanziamento monetario degli Stati. Questa regola rappresenta uno dei pilastri fondamentali dell’euro. Il Trattato europeo è stato accettato e ratificato liberamente e volontariamente dagli Stati membri dell’Unione Europea. Sarebbe molto più utile se le energie spese a reclamare la cancellazione del debito da parte della Bce fossero impiegate avviando un dibattito sull’utilizzo di questo debito!”.