Home Focus Cassa di espansione ai Renai. Giani: “L’opera più importante della Toscana...

Cassa di espansione ai Renai. Giani: “L’opera più importante della Toscana sulla regimazione delle acque”

232
0

“Siamo qui a porre la prima pietra di quella che si appresta a diventare la cassa di espansione più importante della Toscana per l’equilibrio idrogeologico che creerà in quest’area così strategica”.

E’ questo il giudizio espresso dal presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, in occasione della posa della prima pietra del primo lotto della cassa di espansione dei Renai, nel comune di Signa, alla confluenza del Bisenzio nell’Arno.

“Con questo intervento – ha poi spiegato Giani – cogliamo tre obiettivi: valorizziamo e rendiamo più fruibile il parco dei Renai, possiamo dare quindi il via alla realizzazione del ponte tra Signa e Lastra a Signa, infine otteniamo l’utilità diretta di riuscire a regimare le acqua del Bisenzio e dell’Arno, creando un serbatoio capaci di contenere 11 milioni di metri cubi d’acqua, più del doppio della capacità della pur importante cassa di espansione di Roffia. Siamo cioè di fronte ad un’opera destinata a cambiare l’assetto idrogeologico dell’area fiorentina, che servirà a prevenire le alluvioni e i danni alle persone e alle cose”.

Assessore Monni. “Siamo di fronte a una realizzazione strategica

“Quella di oggi è una grande soddisfazione personale perché questo è il mio territorio di origine e perché nel 2002, quando fu firmato l’Accordo di programma con cui si pianificava quest’opera, io ero assessora al Comune di Campi. Finalmente, dopo tanti anni diamo avvio a questa realizzazione fondamentale e strategica sia per il Bisenzio che per l’Arno. L’intervento terrà conto che siamo nell’area delicata del Parco dei Renai e ci muoveremo quindi nel rispetto della biodiversità e della funzione ecologica del Parco”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here