Home News Ferrari pronta per il 2021, Leclerc e Sainz “L’obiettivo è crescere”

Ferrari pronta per il 2021, Leclerc e Sainz “L’obiettivo è crescere”

87
0

“Ci aspetta un anno importante, con grandi sfide, e su Leclerc e Sainz vogliamo fondare il nostro futuro”. Mattia Binotto, team principal della Ferrari, alza ufficialmente il sipario sulla stagione 2021 della Rossa. “Ci attende un percorso lungo e accidentato – le sue parole nel giorno della presentazione del team – Ci saranno dei momenti in cui potremmo commettere degli errori, ma l’importante è imparare a crescere con lo spirito giusto. Siamo reduci da delusioni che non dovranno ripetersi: dobbiamo rappresentare la Ferrari e onorare la divisa che indossiamo. Mi aspetto sempre meno errori, pochi o nessuno, mi aspetto qualità e un’allegria agonistica salutare”. Binotto sottolinea che “il 2022 sarà la nostra migliore occasione per tornare al vertice: non significa che potremo sicuramente vincere, ma dobbiamo fare il meglio. Gli ingredienti ci sono, il nostro obbligo è continuare a crescere.

Quest’anno dovremo ancora avere pazienza, basta vedere il gap significativo che avevamo nel 2020 dal vertice. E’ impensabile riuscire ad azzerarlo in così poco tempo – ha spiegato ancora Binotto – ma questo non significa che non dobbiamo continuare a crescere”. “L’obiettivo stagionale è fare meglio del 2020, quindi del sesto posto nel Mondiale costruttori – gli fa eco Charles Leclerc – ma io guardo anche a posizioni più alte. Sicuramente poi dobbiamo costruire una base solida per il 2022, un anno importantissimo che condizionerà le stagioni successive perchè avremo un progetto completamente nuovo”. “L’obiettivo minimo è fare risultati migliori rispetto all’ultima stagione – ribadisce anche Carlos Sainz – Vogliamo ridurre il gap con la Mercedes e prepararci per un 2022 che realisticamente è la nostra prima opportunità per fare uno step più grande. Se lavoriamo nel modo giusto possiamo recuperare il gap: l’ho visto alla McLaren. Alla Ferrari c’è tutto per riuscirci, anche se non sarà facile”.