Home Focus Firenze. Divieto di vendita di alcolici nel comune e di stazionamento in...

Firenze. Divieto di vendita di alcolici nel comune e di stazionamento in 4 aree del centro dalle 16 alle 22 del weekend

2911
0

Questa ordinanza è dell’11 marzo ed è stata abolita, qui le nuove disposizioni: Firenze. I divieti di stazionamento e di vendita degli alcolici del weekend per Sant’Ambrogio, Santo Spirito e Repubblica | La Gazzetta di Firenze

A Firenze non si potranno più vendere bevande alcoliche, neanche per asporto, nei giorni di venerdì, sabato e domenica, dalle 16 alle 22. Non si potranno nemmeno consumare in un luogo pubblico.

Sempre nei soliti giorni e nei soliti orari non si potrà sostare in 4 aree del centro a rischio assembramento: nella zona di Santa Croce, in Santissima Annunziata, nell’area di Santo spirito e in quella di Piazza della Repubblica.

Lo stabilisce la nuova ordinanza firmata ieri dal sindaco Dario Nardella per prevenire gli assembramenti e contenere il rischio di contagio del Covid-19.

Riguardo all’alcol il divieto vale sull’intero territorio comunale, fatta salva la possibilità di consegna a domicilio.

Riguardo al divieto di stazionamento – esentata l’attesa in coda per poter accedere agli esercizi pubblici e agli esercizi commerciali legittimamente aperti nel rispetto delle distanze minime interpersonali – è previsto precisamente per la zona di Santa Croce (interessate borgo La Croce, piazza Sant’Ambrogio, via Pietrapiana, via Giuseppe Verdi, via dell’Agnolo); in piazza Ss.Annunziata; per S.Spirito (nella piazza omonima, in via dei Michelozzi tra piazza S. Spirito e borgo Tegolaio e via del Presto di San Martino tra borgo Tegolaio e via de’ Coverelli); per l’area intorno a piazza Repubblica (piazza Strozzi, via degli Anselmi, via dei Sassetti, piazza dei Davanzati, via Pellicceria, piazza della Repubblica, via dei Brunelleschi, via di Porta Rossa tra via Pellicceria e via Monalda, via Calimala tra via di Porta Rossa e piazza della Repubblica, via dei Lamberti tra via Pellicceria e via Calimala, via dei Cavalieri, via San Miniato fra le Torri).

La violazione dei divieti prevede una sanzione fra 400 e 1.000 euro.

L’ordinanza firmata lo scorso 4 febbraio sul divieto di stazionamento in Sant’Ambrogio è stata revocata.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here