Home Focus Affermazioni sconcertanti in un convengo organizzato dal consigliere Palagi contro i martiri...

Affermazioni sconcertanti in un convengo organizzato dal consigliere Palagi contro i martiri delle Foibe nel silenzio di Palazzo Vecchio

admin
166
0

“Durante l’iniziativa che aveva lo scopo di dimostrare che “Il giorno del ricordo, in seguito a tutte le omissioni ed i revisionismi, è diventato una ricorrenza propagandistica”, si sono succedute una serie di affermazione irricevibili: “Le foibe sono un modo per trasformare i partigiani titini da vittime in carnefici”, “i materiali raccolti a quel tempo parlavano di episodi di guerra in cui i partigiani si erano difesi”, “è la guerra stessa che provoca talvolta eccessi di violenza”.

Ed ancora: “per fare tutto questo è stato necessario aumentare a dismisura i numeri, le ricerche che sono state fatte a quel tempo parlano per le foibe istriane fra i 200 e 500 morti e per le foibe triestine si parla di alcune centinaia di persone e non si sa nemmeno come siano morte”.

Quanto successo mercoledì offende profondamente la memoria dei tanti nostri connazionali che hanno perso la vita soltanto per la colpa di essere italiani e accresce il dolore dei parenti che ogni anno ricordano solennemente quella tragedia. Firenze, che ha intitolato un giardino in memoria di Norma Cossetto, non può accettare che dei rappresentanti delle istituzioni promuovano iniziative volte al revisionismo storico ed intrise di odio e razzismo.

Ci auguriamo che la Presidente Felleca, che presiede la commissione che il Consiglio comunale ha istituito per il contrasto di questi fenomeni, voglia occuparsi anche di quanto accaduto mercoledì, perché il razzismo, l’odio e la violenza verbale di certe affermazioni sono gravi anche quando si parla di italiani che sono stati brutalmente uccisi per la sola colpa di essere italiani.
Ci auguriamo infine che il Sindaco Nardella, nel rispetto del ruolo di primo cittadino di Firenze, città del Dialogo e della Pace, voglia prendere le distanze dalle false e volgari affermazioni pronunciate in occasione del convegno di mercoledì”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui