Home Focus Viticoltura nelle aree montane per recuperare spazi da dedicare all’agricoltura

Viticoltura nelle aree montane per recuperare spazi da dedicare all’agricoltura

119
0

Sarà dedicato alla viticoltura nelle aree montane il prossimo appuntamento del ciclo “Conosciamo la Toscana rurale”, la serie di incontri organizzati da Anci Toscana in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili, per promuovere e valorizzare le eccellenze enogastronomiche delle terre toscane. L’iniziativa, che si terrà il 17 marzo a partire dalle 14.30, ha il patrocinio del Mipaaf, del Cervim e dell’Accademia della Vite e del Vino, e vedrà la partecipazione di amministratori pubblici, rappresentanti del mondo scientifico e di quello imprenditoriale. Stavolta dunque i riflettori non saranno accesi su un singolo territorio, ma su una specifica attività che attraversa e coinvolge tutte le province, isole comprese, con l’obiettivo di portare un contributo di conoscenze e proposte per la lo sviluppo delle aree montane e marginali, attraverso il recupero e l’ampliamento delle superfici destinate alla viticoltura.

Ad aprire i lavori Roberta Casini, responsabile Agricoltura di Anci Toscana e sindaco di Lucignano; Luca Marmo responsabile Politiche della Montagna di Anci Toscana e sindaco di San Marcello Piteglio; Antonio Calò dell’Accademia dei Georgofili. Dopo l’inquadramento scientifico della coltivazione viticola in montagna, sono previsti gli interventi dei produttori con le loro esperienze dai territori dalla Toscana e non solo: Garfagnana, montagna pistoiese, Media valle del Serchio, Lunigiana, Casentino, Cinque Terre, Val d’Aosta e Colli del Candia. Dopo la sessione sulle prospettive di sviluppo territoriale, a cui parteciperà un rappresentante del Ministero dell’Agricoltura, e la tavola rotonda aperta ai partecipanti, chiuderà i lavori l’assessore regionale all’Agricoltura e vicepresidente della Regione Stefania Saccardi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here