Home Focus Dal 22 l’area Empolese Valdelsa in zona rossa. Così Barberino-Tavarnelle. Polemico il...

Dal 22 l’area Empolese Valdelsa in zona rossa. Così Barberino-Tavarnelle. Polemico il sindaco di Montespertoli

119
0

L’area dell’Empolese Valdelsa, compreso il comune di Barberino-Tavarnelle, in zona rossa dal 22 marzo. E’ quanto rende noto la Società della salute dell’Empolese Valdelsa Valdarno, a cui fanno capo 15 comuni a cavallo delle province di Firenze e Pisa, spiegando che il tasso di contagio di tutta l’area oggi supera i 435 casi ogni 100mila abitanti, con punte in alcuni comuni del Comprensorio del cuoio, già in zona rossa da una settimana, superiori a quota 600.

“Per abbassare il contagio serviva un provvedimento per l’intera area, non ha più senso fare valutazioni per singoli comuni”, ha detto il sindaco di Fucecchio Alessio Spinelli in qualità di presidente della Società della salute dell’Empolese Valdelsa Valdarno. “Se la pressione sulle nostre strutture ospedaliere non diminuisce – aggiunge – il rischio di non poter curare le persone potrebbe diventare veramente concreto”. All’ospedale di Empoli ieri c’erano 140 ricoverati per Coronavirus, più altri 34 a Fucecchio e 15 a San Miniato.
Tra i comuni interessati anche Montespertoli il cui sindaco però si dice amareggiato: “Questa zona rossa – afferma – non ce la meritiamo perché siamo il comune con il tasso di contagi più basso di tutta l’area, ben al di sotto della soglia critica, abbiamo migliorato più di tutti la nostra situazione e non abbiamo nessuna classe delle nostre scuole in quarantena. Sono amareggiato, come tanti di voi, perché potevamo continuare così, con molti sacrifici ma senza bisogno di ulteriori restrizioni”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here