Home Focus Denuncia di Torselli e Draghi (Fdi):”Amico dell’assessore Sacchi a Parigi a spese...

Denuncia di Torselli e Draghi (Fdi):”Amico dell’assessore Sacchi a Parigi a spese del Comune” Sacchi annuncia querele

79
0

Francesco Torselli e Alessandro Draghi, rispettivamente capigruppo di Fratelli d’Italia nel Consiglio regionale della Toscana e a Palazzo vecchio, hanno pubblicato sulle loro pagine Facebook la denuncia in merito alle spese istituzionali dell’assessore alla cultura del Comune di Firenze, Tommaso Sacchi.

“Nel gennaio del 2020 il sindaco Nardella e l’assessore Sacchi hanno fatto un viaggio istituzionale a Parigi. I due, però, hanno ospitato una terza persona, che non fa parte dello staff né del sindaco né dell’assessore. Questa persona è stata ospitata in albergo dall’assessore Sacchi, che ha prenotato una camera doppia e pagato una doppia tassa di soggiorno. Il problema è che il pernottamento di quest’altra persona è stato messo in conto al Comune di Firenze”, spiegano Torselli e Draghi.
“Ci rivolgiamo all’assessore Sacchi: o lei ci giustifica perché i contribuenti fiorentini hanno dovuto pagare il pernottamento a Parigi di una persona che niente ha a che fare con il Comune di Firenze, oppure si dimetta” è quanto richiesto dal capogruppo Draghi.

“L’assessore Sacchi ha imparato dal maestro Nardella. Infatti, anziché, difendersi politicamente e dare spiegazioni, minaccia di querelarci. Eppure, la vicenda del viaggio istituzionale a Parigi si sta rivelando ancor meno trasparente proprio alla luce delle giustificazioni che sta adoperando per difendersi dall’accusa di aver ospitato una persona a spese del contribuente”. E’ la dichiarazione di Alessandro Draghi, capogruppo di Fratelli d’Italia a Palazzo Vecchio, dopo aver letto le dichiarazioni dell’assessore alla cultura del Comune di Firenze, in merito al suo viaggio istituzionale a Parigi del gennaio 2020.

“A inizio 2021 abbiamo chiesto gli importi dei viaggi di servizio e delle missioni fatte dagli assessori del Comune di Firenze nel 2020. Ricordiamo che questa è una facoltà di ogni consigliere comunale. Dalla documentazione che ha ricevuto il gruppo di Fratelli d’Italia, si evince che il pernottamento a Parigi dell’assessore e di quest’altra persona, sia stata rimborsata interamente dal Comune di Firenze. Per questo abbiamo presentato un’interrogazione a riguardo, però ci è stata rifiutata. Le nostre accuse sono state avanzate alla luce di documenti che ci ha fornito lo stesso Comune. Fatto sta che nella rendicontazione è presente una richiesta di rimborso da parte dell’assessore per una camera doppia per due notti. Suggeriamo a Sacchi di spiegarci perché i documenti del Comune attestino altro rispetto a quanto dichiara ed anche di lasciar in pace la magistratura che, in questi giorni, ha molto da fare nella nostra Regione”

Assessore Sacchi annuncia querela.

“Non è vero quanto affermano Draghi e Torselli. L’amministrazione comunale ha pagato solo la mia parte. Per la persona mia ospite ho pagato tutto con i soldi miei. Comunque con il mio avvocato provvederemo a inoltrare querela. Sono esterefatto perché in tanti anni di presenza nelle amministrazione pubblica parlano per me parlano i fatti”

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here