Home News Caldaie: come abbattere i consumi e rispettare l’ambiente

Caldaie: come abbattere i consumi e rispettare l’ambiente

179
0

Quando si parla di riscaldamento domestico è necessario fare un’attenta analisi di quanto si spende e dell’impatto ambientale degli impianti presenti in casa. Pur non essendo una voce di spesa del tutto annullabile, per un’ovvia questione di comfort domestico, è comunque possibile cercare di risparmiare sugli sprechi, a beneficio del pianeta e del portafogli. Da questo punto di vista è importante valutare sempre lo stato della propria caldaia, un sistema di riscaldamento che per sua natura inquina e consuma molto. Ma questa non è una regola che vale per tutti i modelli, soprattutto se si fa riferimento alle caldaie di nuova generazione, come quelle dotate di tecnologia a condensazione. Queste ultime, infatti, hanno un impatto ridotto sull’ambiente e consumano meno energia.

Le caldaie ecologiche disponibili in commercio

La prima opzione da approfondire è il già citato sistema di riscaldamento a condensazione. Questi apparecchi riescono a sprecare meno combustibile per merito di una particolare tecnologia, che permette di recuperare il calore tramite lo sfruttamento dei fumi di scarico prodotti dalla fase di combustione. Pur essendo più costose rispetto ad altri modelli, oggi ci sono diversi modi per risparmiare in sede di acquisto. Si può ad esempio approfittare delle offerte sulle caldaie a condensazione sul web, che danno la possibilità di installare un apparecchio ecologico ma al tempo stesso performante. Un’altra opzione eco è rappresentata dalla caldaia a biomassa, che viene alimentata da scarti biologici come il pellet, la legna secca e il cippato. Queste caldaie hanno diversi vantaggi, dato che permettono di approfittare di diverse agevolazioni fiscali in sede di acquisto. Inoltre, sono molto semplici da manutenere, ma hanno il difetto di occupare maggiore spazio rispetto agli altri modelli.

Gli altri modi per riscaldare senza inquinare

Naturalmente le caldaie non sono le uniche soluzioni utili a riscaldare un ambiente domestico senza inquinare eccessivamente. Una buona soluzione è rappresentata dalle stufe ecologiche alimentate a pellet o a legna, due materiali che non emettono sostanze inquinanti. Una seconda opzione particolarmente valida sono i termocamini, che negli ultimi anni hanno riscosso un grandissimo successo in Italia, per via della convenienza in termini di rapporto fra qualità e prezzo. Questi dispositivi sprecano meno carburante rispetto alle classiche stufe, ma hanno al tempo stesso una resa superiore in termini energetici, dunque le loro prestazioni sono decisamente più elevate. Anche in questo caso si parla di apparecchi che possono essere alimentati a legna o a pellet. Infine, vale la pena citare ovviamente gli impianti fotovoltaici che, grazie ai pannelli solari, riescono a sfruttare l’energia dei raggi del sole per produrre energia pulita. Questi sistemi, però, non possono essere installati ovunque perché ci sono una serie di fattori che ne limitano l’impiego.

Oggi quindi chi vuole avere una casa calda e accogliente ha diverse soluzioni poco o per nulla inquinanti per riuscirci senza danneggiare il nostro prezioso pianeta.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here