Home Vetrina Sileri: “Cambiare i parametri guardando ai ricoveri”

Sileri: “Cambiare i parametri guardando ai ricoveri”

admin
95
0

“Darei un peso maggiore alle ospedalizzazioni e alle vaccinazioni”, ha specificato il sottosegretario alla Salute. E sulle discoteche: “Devono essere riaperte le discoteche con l’obbligo del tampone” per incentivare i giovani a vaccinarsi

AGI – “Cambierei i parametri e darei un peso maggiore alle ospedalizzazioni e alle vaccinazioni”. È la proposta del sottosegretario alla Salute, Pier Paolo Sileri, partecipando all’evento di presentazione del libro “Ci abbiamo messo la faccia” di Giovanni Lamberti, facendo riferimento ai possibili nuovi requisiti per definire i colori delle regioni in base all’evoluzione della curva epidemica. “Non abbiamo ancora – ha aggiunto – un numero di persone vaccinate tali da dire che non aumenteranno i ricoveri. Aumenteranno sicuramente”.

Tra i tanti i temi trattati dal viceministro c’è anche quello delle elezioni amministrative: “Per la data delle elezioni io sceglierei fine settembre, quando avremo l’80% dei vaccinati”.

Poi un riferimento al cosiddetto ‘modello francese’ dove “non è prevista la quarantena per le persone che hanno il Green Pass dopo aver fatto la doppia dose di vaccino. Mi sembra un ottimo incentivo alla vaccinazione”.

Quello che stanno facendo i francesi oggi è qualcosa che ho proposto mesi fa – precisa – Significa credere nel Green Pass dopo la vaccinazione: se tu dice a una persona che con il Green Pass puo’ andare al ristorante, al bar, in discoteca…sono convinto che scegliera’ di vaccinarsi”.

Il sottosegretario aggiunge: “E’ vero che il Green Pass lo puoi ottenere anche con un tampone fatto entro le 48 ore, ma se leghi il Green Pass all’accesso a vari servizi – mezzi pubblici, musei, ristoranti – e’ molto piu’ probabile che una persona scelga la vaccinazione piuttosto di sottoporsi a svariati tamponi ogni mese”. Per Sileri “dobbiamo credere e utilizzare al massimo il Green Pass, che andrebbe promosso come strumento per una maggiore liberta’, non solo di circolazione”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui