Home News Gli abiti di Regina Schrecker dedicati a tre figure della Divina commedia...

Gli abiti di Regina Schrecker dedicati a tre figure della Divina commedia fanno tappa a Castiglion Fiorentino

237
0

Dopo il successo alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze lo scorso 25 marzo per Dantedì e poi dall’8 giugno al 14 luglio scorsi presso i magnifici Porticati del Conservatorio di Musica Santa Cecilia a Roma tra le opere di Corrado Veneziano dedicate all’opera del Sommo Poeta nella mostra ISBN Dante e altre Visioni, i tre abiti della stilista e costume designer internazionale, ma fiorentina d’adozione, Regina Schrecker, ispirati a tre figure femminili della Divina Commedia di Dante Aligheri, fanno tappa a Castiglion Fiorentino.

Lo scorso 28 luglio gli abiti dedicati a Francesca da Rimini, Pia de’ Tolomei e Beatrice (, forse le tre figure femminili più contemporanee dell’opera del Sommo Poeta,  sono stati esposti nelle stupende logge di Giorgio Vasari nella piazza del Municipio per un’altra occasione dantesca: la rilettura in chiave anche musicale dell’Inferno della Divina Commedia grazie al progetto “Atlante poetico della Toscana – Viaggio con Dante nei borghi e nelle città di Giorgio Zorcù e Dimitri Frosali con la collaborazione scientifica di Marco Signori (Le letture della Normale).

L’abito ispirato a Francesca da Rimini

“Questi tre abiti sottolineano l’importanza e l’ammirazione che Dante ha dedicato alle donne, spiega la stilista – già allora destinatarie di ingiuste coercizioni e a quell’Amore ‘che tutto redime, riscatta, trasforma’. Tre figure contemporanee, quindi che rappresentano le ingiustizie e le sofferenze, ma anche i pregiudizi che le donne affrontano da sempre: dal matrimonio combinato già da bambine, alla convivenza forzata e vissuta in solitudine una volta sposate, fino alla terribile violenza, che spesso finisce in femminicidio, come nel caso di Pia dei Tolomei e in quella, abbinata all’assassinio, di Francesca da Rimini. Beatrice – conclude – forte dal suo ruolo di protettrice di Dante e simbolo di resilienza, forza morale e rettitudine, si mostra tranquilla nel suo abito etereo che assomiglia a una nuvola baciata dal sole”. Fino alla fine del mese di agosto è possibile ammirate questi tre bellissimi abiti all’interno del municipio di Castiglion Fiorentino

Regina Schrecker con l’abito dedicato a Pia de’ Tolomei

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here