Home News Covid in Toscana: 215 nuovi positivi

Covid in Toscana: 215 nuovi positivi

2381
0
covid in toscana

Pochi anche oggi, anzi meno di ieiri, i contagi al covid in Toscana registrati nelle ultime 24 ore. I nuovi positivi al covid registrati oggi sono 215. Il dato si riferisce a 18.301 test analizzati (ieri erano poco più di 6mila), di cui 7.403 tamponi molecolari e 10.898 test rapidi.

Il tasso dei nuovi positivi scende quindi all’1,17% (4,0% sulle prime diagnosi).

Continua la somministrazione dei vaccini contro il covid in Toscana. È sempre possibile prenotarsi sul portale regionale. Ora è possibile ottenere la prima dose senza prenotazione per tutti gli over12, tutte le informazioni: https://www.gazzettadifirenze.it/153188/vaccini-senza-prenotazione-da-lunedi-30-agosto/. I vaccini disponibili sono Moderna e Pfizer.

Dati delle vaccinazioni contro il covid in Toscana. In totale sono state somministrate, alle 09:30 di oggi, 5.215.234 dosi. Le prime dosi totali sono 2.780.559, mentre hanno già ricevuto il ciclo completo di vaccinazione (e sono quindi completamente immunizzati) 2.434.675 persone.

Sono partite le vaccinazioni di terza dose per 50mila ultrafragili. Le persone interessate vengono contattate direttamente dall’Asl. Se questo non dovesse avvenire, si può contattare direttamente il call center del proprio distretto: 055/545454 tasto 1 per la Asl centro; 0585/498008 per la Nord Ovest, 800432525 per la Sud Est.

Le categorie interessate sono:

  • trapianto di organo solido in terapia immunosoppressiva;
  • trapianto di cellule staminali ematopoietiche (entro 2 anni dal trapianto o in terapia immunosoppressiva per malattia del trapianto contro l’ospite cronica);
  • attesa di trapianto d’organo;
  • terapie a base di cellule T esprimenti un Recettore Chimerico Antigenico (cellule Car-T);
  • patologia oncologica o onco-ematologica in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure;
  • immunodeficienze primitive (per esempio sindrome di DiGeorge, sindrome di Wiskott-Aldrich, immunodeficienza comune variabile eccetera);
  • immunodeficienze secondarie a trattamento farmacologico (per esempioterapia corticosteroidea ad alto dosaggio protratta nel tempo, farmaci immunosoppressori, farmaci biologici con rilevante impatto sulla funzionalità del sistema immunitario, eccetera);
  • dialisi e insufficienza renale cronica grave;
  • pregressa splenectomia;
  • sindrome da immunodeficienza acquisita (Aids) con conta dei linfociti T CD4+ < 200cellule/μl o sulla base di giudizio clinico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here