Home Vetrina Salvini contro Lamorgese. Ma no a dimissioni

Salvini contro Lamorgese. Ma no a dimissioni

Lorenzo Ottanelli
175
0
salvini lamorgese

Continuano gli attacchi di Salvini alla ministra dell’interno, Luciana Lamorgese. Sotto tiro gli eventi che hanno riguardato il rave di Viterbo e gli sbarchi dei migranti sulle coste italiane.

“Rave di Viterbo? Il responsabile di quello che accade in Italia è il ministro dell’Interno. Non si può scaricare il barile su questore, prefetto, polizia o carabinieri”, ha detto il leader della Lega, stamani ad Agorà, su Rai3.

“Se da mezza Europa entrano indisturbati in Italia migliaia di giorni: morti, stupri, feriti, animali uccisi per sei giorni… La pubblica sicurezza di questo Paese dà all’Europa un’immagine devastante, altro che attenzionare i terroristi talebani che rischiano di arrivare dall’Afghanistan: qua non riusciamo a bloccare qualche sciroccato che viene a far casino in provincia di Viterbo”.

Gia ieri, al Meeting annuale di Rimini di Comunione e Liberazione, Salvini aveva espresso parole simili sull’immigrazione: “Le critiche a Lamorgese non arrivano da Salvini ma dai numeri e la matematica non è un’opinione. Più di mille morti nel Mediterraneo sono il segno della bocciatura dell’operato del ministro dell’Interno. Ma come occupa il suo tempo Lamorgese?”.

“E’ necessario pensare a un cambio – chiede Salvini -. Davanti all’ipotesi di recrudescenza terroristica con i talebani in Afghanistan, noi non riusciamo a fronteggiare un rave a Viterbo…”.

Alla domanda se il ministro Lamorgese deve lasciare il suo posto, Salvini risponde: “Ma no, deve cominciare a fare il ministro”. E poi fa sapere: “a Draghi ho chiesto un incontro a tre con il ministro”.

Le altre forze politiche sono più caute e contrarie alle sfiducie individuali. Tajani, di Forza Italia, ha detto: “Noi siamo contro le sfiducie individuali, non credo ci siano gli estremi per votare la sfiducia al ministro Lamorgese”.

In un’intervista a Radio Radicale, il deputato pd Boccia afferma: “È irresponsabile criticare la Ministra Lamorgese, tra i migliori Ministri dell’interno degli ultimi vent’anni. Dell’ossessione di Salvini nel costruire dei nemici che diventano bersagli, ormai il Paese ne è consapevole. È passato dal bersaglio Speranza alla Ministra Lamorgese, domani sarà qualcun altro”.

Dello stesso tenore il segretario del Pd, Enrico Letta, che al suo intervento al Meetindi di Rimini, ha commentato: “Le critiche nei confronti della ministra dell’Interno Luciana Lamorgese sono pretestuose, legate all’instaurazione di un clima di sfiducia sul tema migranti, a scopo elettorale: noi difenderemo Lamorgese”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui