Home Focus Monopattini, l’uso del casco non è sufficiente. Il ministero deve diramare caratteristiche...

Monopattini, l’uso del casco non è sufficiente. Il ministero deve diramare caratteristiche per viaggiare su strade e piste ciclabili

140
0

Ancora un morto per l’uso di un monopattino. Fin dall’inizio quando furono introdotti i primi esemplari si capì, per gli addetti ai lavori che c’erano molte cose che non andavano. E’ stata data più importanza , e si continua su questa direzione, al fatto di  facilitare gli spostamenti cittadini in alternativa al mezzo, auto e scooter con motore termico.

E’ stato dato il via alla commercializzazione senza tener presente del fattore sicurezza. Non solo per l’obbligo del casco, ma principalmente per la costruzione dei mezzi.  Non intendiamo accusare che mette in commercio questi mezzi, ma solamente mettere il punto sul tipo di monopattino. Secondo il tipo era necessario limitare la velocità e non dare a tutti la possibilità di raggiungere i 25 km all’ora. Facciamo un esempio. I monopattini con le ruotine piccole, chiaramente senza ammortizzatori,  sono a rischio caduta ad ogni sobbalzo anche a velocità contenuta. Immaginare cosa può succedere a 25 km/ora.

RIPARTIRE DALLA SICUREZZA OLTRE L’OBBLIGO DEL CASCO

Visto che il ministero sta mettendo a punto le nuove norme per ii monopattini sarà bene che consideri tre punti focali oltre quelli già previsti come vietato andare in due, fari,etc.

  1. I mezzi che possono  raggiungere i 25 Km/ora devono avere ruote di media grandezza con camera d’aria
  2. Freni adeguati con disco anteriore. Posteriormente può essere anche a tamburo.
  3. Frecce direzionali ai lati del manubrio perchè toglieree una mano quando abbiamo uno sterzo poco più largo di 30 cm è un rischio se nel frattempo incontriamo una strada dissestata.
  4.  Obbligo di cicalino quando il monopattino percorre una pista ciclabile con affluenza di bici a pedalata nornamale.

 

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here