Home News Manifattura Tabacchi: un settembre da Superblast a God Is Green

Manifattura Tabacchi: un settembre da Superblast a God Is Green

Avatar
146
0

L’ecologia come nuova forma di relazione attraverso la sperimentazione dei linguaggi contemporanei e la connessione tra mondi diversi è il fil rouge delle iniziative in programma a settembre in Manifattura Tabacchi, un mese di raccolta e restituzione delle riflessioni sul rapporto tra uomo, città e natura che hanno guidato il primo anno di NAM – Not A Museum. Indagini che prendono forma nelle installazioni site-specific della mostra SUPERBLAST e nello spazio di dialogo e approfondimento offerto dalla quarta edizione di God Is Green, in programma dal 15 settembre in Manifattura Tabacchi.

Avviato nella forma di un open call internazionale, che ha raccolto oltre 700 candidature provenienti da tutto il mondo, SUPERBLAST si è evoluto in una residenza artistica che ha visto i sei artisti selezionati coinvolti nella produzione di sei progetti e che da settembre si mostra al pubblico con un’esposizione non tradizionale diffusa negli spazi di Manifattura Tabacchi. Allo stesso modo, God Is Green, festival dedicato alla sostenibilità e al futuro, rappresenta una derivazione delle questioni sollevate dagli artisti, creando connessioni con il mondo accademico, industriale e artistico.

Fino al 18 settembre apre al pubblico la mostra di SUPERBLAST che presenta il lavoro dei sei artisti vincitori del bando internazionale – Edoardo Aruta, Antonio Obregon Bermudez, Federica Di Pietrantonio, IPER-collettivo, Oliviero Fiorenzi, Violette Maillard – al termine di un percorso di residenza, che li ha visti immersi nella comunità creativa e nella visione interdisciplinare di Manifattura Tabacchi.

Tra i temi della ricerca dei sei artisti figurano: lo stato di natura contemporaneo nel mondo virtuale; il rapporto tra ambiente urbano e ambiente naturale; il paradosso insito nella mobilità elettrica; i semi del colonialismo nella rappresentazione del paesaggio; lo spazio dell’arte in relazione ai fattori incontrollabili del contesto pubblico; il parallelo tra biodiversità culturale e biodiversità naturale nell’universo delle sottoculture.

Il progetto, patrocinato dall’Università di Firenze, è stato reso possibile grazie alla preziosa collaborazione di STUDIO STUDIO STUDIO, PEFC, il Dipartimento di Ingegneria Industriale (DIEF) dell’Università degli Studi di Firenze e i suoi Laboratori MOVING e LINEA, e all’importante contributo di Benevelli, Curtis, Del Morino, Dirtmor, Ditta Modi-Giannelli, Emob3 srl, FET Elettronica snc, Fondazione Listone Giordano – Margaritelli S.p.A., Ninotchka, Panguaneta S.p.A, Museo Piaggio, Museo Taruffi, Pompa Eolica Italia, Reserva Natural Palmarí, Yaga Yaga Sound System, Sketchmania, Syde srl e Vinilificio.

SUPERBLAST si costituisce come un progetto multidimensionale, di cui la mostra rappresenta il livello esperienziale. A questa si aggiunge infatti il progetto www.supersuperblast.it, archivio digitale dell’indagine realizzata dai sei artisti, che sarà pubblicato online il 19 settembre alle 00:00.

SUPERBLAST si concluderà con un progetto editoriale, che, coerentemente con l’approccio sperimentale dell’intero percorso, rappresenta un approfondimento interdisciplinare sul pensiero post-antropocentrico e raccoglie gli interventi di artisti, intellettuali, scrittori, critici. La pubblicazione SUPERBLAST è a cura di Nero Editions con i saggi degli autori Domenico Quaranta, Bianca Felicori, Tommaso Guariento, Xenia Chiaramonte, Antonio Perazzi e Riccardo Papacci, i quali hanno accompagnato e arricchito il percorso dei sei artisti durante la residenza presso Manifattura Tabacchi. Il libro sarà in distribuzione a partire dal prossimo autunno 2021.

Fino al 21 settembre torna God Is Green, festival dedicato alla sostenibilità e al futuro ideato da Manifattura Tabacchi e prodotto da Nam – Not a Museum, con un programma di incontri che porta alla luce oggetti, strategie e considerazioni che sono emersi dai progetti realizzati dagli artisti di SUPERBLAST, i quali hanno creato connessioni con pensatori e intellettuali del mondo accademico, industriale e artistico. 5 talk che esplorano i temi sollevati attraverso un’indagine metodologica che unisce arte, scienza, teoria e industria. God Is Green si configura come una ramificazione contestuale dell’indagine di quel rapporto apparentemente inafferrabile tra l’uomo e l’ambiente circostante, raccogliendo le voci di figure attive nei loro ambiti disciplinari per riflettere sullo stato del pensiero post-antropocentrico.

In linea con le riflessioni su sostenibilità e futuro delle città e sul rapporto uomo-natura, domenica 19 settembre si conclude con un simposio il percorso svolto in Manifattura Tabacchi da Antonio Perazzi con Botanica Temporanea, L’arte dei giardini invisibili, la mostra-laboratorio, inaugurata il 18 giugno, basata sulla filosofia dei giardini a bassa manutenzione che emergono spontanei nell’ambiente urbano, capaci di migliorare la qualità della vita e di riqualificare il paesaggio. Il simposio conclusivo si sviluppa intorno a delle conversazioni conviviali. I partecipanti saranno invitati ad un momento di discussione legato alla mostra.

Eventi in programma:

Venerdì 17 settembre

– Mostra SUPERBLAST – visitabile dalle 10:00 alle 00:00

God is Green | Talk – 18:30-19:15
“Decolonizzare la narrazione e la rappresentazione: verso nuovi immaginari”
con Antonio Bermudez (artista), Erica Petrillo (curatrice e scrittrice indipendente), Edoardo Aruta (artista), Pietro Gaglianò (critico d’arte). Modera: Ilaria Gadenz (Producer).

Abstract Talk: Esiste un nesso tra soggetto, materia e immaginazione? Quanto della rappresentazione del vissuto storico e del paesaggio naturale influiscono sul nostro modo di percepire lo svolgimento degli eventi nel presente? Il talk affronta l’archivio come spazio permeabile e modalità di ricongiunzione tra la stratificazione di fatti storici e la loro proiezione nel futuro.

È possibile prenotarsi al talk qui.

Festival Nazionale IT.A.CÀ – dalle 16:00 alle 18:00
La prima edizione fiorentina del Festival sul Turismo Responsabile.
Il convegno verterà sul futuro del turismo a Firenze, focalizzato sulla valorizzazione delle periferie della città come nuovi centri di attrazione turistica.

Il convegno avrà una struttura fortemente interattiva, alternando gli speech dei 4 relatori con esercizi di attivazione mediati su 4 tavoli di lavoro legati a 4 parole (Desideri, Visioni, Emozioni Azioni) sul turismo del futuro in relazione alla città che cambia e alla valorizzazione delle periferie attraverso l’arte.

Lo scopo del convegno è la redazione condivisa di una serie di Manifesti di parole e desideri (che saranno affissi nei luoghi periferici della città) per il futuro delle periferie non più come dormitori o luoghi da cui andarsene, ma come nuovi “centri” da visitare.

Per prenotarsi è necessario inviare una mail a info@iovoglio.org     
A seguire, dalle 18:30 alle 20:30, relatori, partecipanti e pubblico potranno prendere parte all’evento “Grand Grand Tour”: 4 Grand Tour già creati in collaborazione con Manifattura Tabacchi verranno per la prima volta proposti contemporaneamente partendo da Manifattura verso le 4 zone di riferimento: San Jacopino, Novoli, Cascine e Isolotto.

Per prenotarsi è necessario inviare una mail a info@iovoglio.org

– Presentazione libro – ore 18.30

Presentazione del libro “Immaginazione Civica. L’energia delle comunità dentro la politica” con l’autore Michele d’Alena. Ne discutono Cecilia Del Re (Assessora Urbanistica – Comune di Firenze) e Alfredo Esposito (Responsabile Ufficio Pianificazione Strategica e Attuazione del Programma – Comune di Firenze).

In ogni comune e in ogni quartiere ci sono persone che si prendono cura delle nostre città, desiderando qualcosa di diverso rispetto a quanto stiamo vivendo, immaginando quello che ancora non c’è. Il libro racconta le loro storie, attraverso l’esperienza dell’Ufficio Immaginazione Civica di Bologna e la sua attività di sostegno alle persone che sempre più frequentemente si attivano creando reti e comunità. Una forma di partecipazione alla cosa pubblica diversa da quelle della politica tradizionale, ma che attraverso associazioni, comitati e imprese contribuisce a portare l’immaginazione dal basso e la creatività nei luoghi in cui si prendono le decisioni.

È possibile prenotarsi alla presentazione del libro qui.

Sabato 18 settembre 

Mostra SUPERBLAST – visitabile dalle 10:00 alle 00:00

– Flower Market – dalle 10:00 alle 19:00

God is Green | Talk – dalle 18:30 alle 19:15
“La costruzione del paesaggio: tra reale, ideale e virtuale”
con IPER-collettivo (artista), Federica Di Pietrantonio (artista), Daniela Cotimbo (storica dell’arte e curatrice), Eleonora Giannini (dottoranda in Architettura del Paesaggio). Modera: Anna Lambertini (Docente di Architettura del Paesaggio, Dipartimento di Architettura presso l’Università di Firenze)  

 Abstract Talk: In quale modo la contaminazione tra spazi astratti e spazi reali incide sulla trasformazione dei paesaggi attuali e sulla percezione dei luoghi? Quali implicazioni ha – o potrebbe avere – sul concetto di habitat e sulle forme dell’abitare la progressiva dilatazione del virtuale che caratterizza il nostro quotidiano? L’incontro propone un’esplorazione su idee e interpretazioni di paesaggio come sistema complesso di relazioni e campo di produzione di valori etici ed estetici.

È possibile prenotarsi al talk qui.

-Workshop/Laboratori per Bambini a cura di GreenBioscience | 10:00-13:00 e 15:00-19:00
GreenBioscience è un’officina progettuale che si occupa di format scientifici e di educazione non formale per la didattica.

Domenica 19 settembre
Flower Market – dalle 10:00 alle 19:00
Finissage di Botanica Temporanea | Talk con Antonio Perazzi (Paesaggista e fondatore Studio Perazzi)
Talk conclusivo di Botanica Temporanea, la mostra-laboratorio, curata del paesaggista Antonio Perazzi, ispirata alla filosofia dei giardini a bassa manutenzione che emergono spontanei nell’ambiente urbano, capaci di migliorare la qualità della vita e di riqualificare il paesaggio.

È possibile prenotarsi al talk qui.

-Workshop/Laboratori per Bambini a cura di GreenBioscience | 10:00-13:00 e 15:00-19:00
GreenBioscience è un’officina progettuale che si occupa di format scientifici e di educazione non formale per la didattica.

Martedì 21 settembre

God is Green | Talk “Parco delle Cascine, la cura di parchi e giardini”      
con Antonio Perazzi (Paesaggista e Fondatore di Studio Perazzi) e Mario Bencivenni (storico).

È possibile prenotarsi al talk qui.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui