Home News UN LASER CHIRURGICO PER I BAMBINI DELLO ZIMBABWE

UN LASER CHIRURGICO PER I BAMBINI DELLO ZIMBABWE

Avatar
89
0

Il Gruppo El.En. SpA di Calenzano (FI), leader nel settore dei laser industriali, medicali, e per il restauro delle opere d’arte, ha donato alla Onlus fiorentina Manzo-Prod-Action-Aid, fondata da famiglia ed amici del Maestro del Lavoro Stefano Manzini, un sofisticato laser per importanti applicazioni chirurgiche, dermatologiche e fisioterapiche sui bambini. L’apparecchiatura, prodotta e donata da una delle controllate di El.En., la Quanta System SpA di Samarate (VA), verrà presto installata presso le Pediatric Outpatients Clinics nei St. Albert’s, MaryMount, St. Rupert’s e Chitsungo Mission Hospitals, nella Diocesi of Chinoyi, in Zimbabwe.
L’idea della donazione è nata da un incontro, patrocinato dal Consolato Metropolitano dei Maestri del Lavoro di Firenze, tra Stefano Manzini, Presidente della ManzoProdActionAid, e Paolo Salvadeo, direttore generale di El.En. SpA ed amministratore delegato di Quanta System SpA.

Manzini ha presentato alcuni progetti che da circa due anni sta portando avanti con la ManzoProdActionAid. Sono progetti per la salute e l’educazione di infanzia e gioventù, in luoghi della Terra particolarmente svantaggiati (Siria, Etiopia, Zimbabwe, Senegal, Sud Italia). Uno di questi consiste nella realizzazione di quattro ambulatori pediatrici in Zimbabwe, ambulatori che saranno inaugurati il prossimo novembre. Da qui l’idea e l’iniziativa della donazione.

L’ingegner Paolo Salvadeo ha dichiarato: “Il laser sarà utilissimo sia per applicazioni dentali, per la chirurgia della bocca dei bambini, sia per curare patologie che affliggono in particolare i minori, causa malnutrizione, ad esempio herpes ed afte. Ma la sua azione non si ferma qui: è un validissimo strumento sia per chirurgia dermatologica, che per rimuovere stati flogistici in fisioterapia. Siamo particolarmente orgogliosi di poter dare una mano ai bambini e a chi pensa al loro bene. Per il momento, causa restrizioni Covid, la formazione dei medici locali verrà fatta da remoto, via web. Per il futuro stiamo già pensando a delle vere e proprie missioni umanitarie”.

Il Maestro Stefano Manzini ha dichiarato: “Sappiamo che i nostri progetti sono piccole gocce in un gigantesco oceano di necessità. Ma si tratta di azioni concrete, fatte con il cuore: realizziamo ambulatori e presidi pediatrici, doniamo corredi didattici, forniamo kit di avvio alle professioni artigianali. Cerchiamo di aiutare le nuove generazioni, in quei paesi che, per motivi geografici e climatici, sono più svantaggiati. Siamo particolarmente lieti quando aziende di alta tecnologia, come El.En. o Quanta System, dimostrano una sensibilità straordinaria nei confronti dei più bisognosi, ancor più se si tratta di bambini. D’altro canto, tra i principi fondanti del Magistero del Lavoro vi sono proprio il rispetto dei principi etici, la responsabilità professionale e la solidarietà sociale. Nulla di più bello è svolgere attività di volontariato nel sociale, nei confronti dei più giovani”.