Home Focus La Lega fiorentina allontana tre importanti esponenti. Loro creano “Centro”

La Lega fiorentina allontana tre importanti esponenti. Loro creano “Centro”

Lorenzo Ottanelli
121
0

Prima c’è stata la nota di Federico Bussolin, il capogruppo della Lega nel consiglio comunale di Firenze, e di Mario Lolini, commissario regionale del Carroccio toscano.

Un documento per espellere dal partito tre importanti esponenti del partito di Salvini: Emanuele Cocollini, Antonio Montelatici e Marco Passeri. Un terremoto, giustificato dal fatto che, secondo le alte cariche toscane, “occorre a volte allontanare chi non contribuisce alla crescita della Lega e alla vita della nostra città”, scrivono nel documento.

Una scelta che, però, rischia di essere un boomerang. Alessandro Scipioni, ex segretario regionale, si è dimesso contro quella che ha definito una scelta “dittatoriale”.

Anche Elisa Tozzi, consigliera regionale, ha espresso delle perplessità e auspica una riflessione profonda nel partito.

Intanto, i tre espulsi si sono già mossi per la creazione di un nuovo gruppo politico, Centro. Al suo interno ci saranno anche Ubaldo Bocci, candidato a sindaco di Firenze per il centrodestra alle ultime tornate elettorali e ora nel gruppo misto, Vittorio Battini e Sergio Massai.

Il gruppo della Lega nel consiglio comunale si riduce quindi a 3 persone, anche se alcuni ritengono probabile un cambio di casacca del forzista Razzanelli. Intanto, Centro ha anche un rappresentante all’interno del Consiglio del Quartiere 1 e un rappresentante nel Consiglio comunale di Empoli.