Home Vetrina Il sindaco Renzi firma dieci licenziamenti per il Maggio Musicale. Regione e...

Il sindaco Renzi firma dieci licenziamenti per il Maggio Musicale. Regione e Provincia chiedono il commissariamento

admin
363
0

Il sindaco Matteo Renzi, nella sua veste di presidente della Fondazione del Maggio Musicale, avrebbe firmato le 10 lettere di licenziamento per altrettanti dipendenti del Maggio. E’ quanto si apprende da fonti sindacali. La stessa Fondazione fa sapere ”di aver fatto di tutto, insieme alle istituzioni preposte, per cercare di non arrivare ai licenziamenti. I negoziati sarebbero stati condotti con ciascun dipendente per trovare una soluzione che portasse ad un esodo volontario”. Ai dipendenti, secondo quanto si apprende, sarebbero state offerte cifre che, in alcuni casi, arrivavano a 40 mila euro e 4 mensilita’, per un totale lordo di circa 52 mila euro. I licenziamenti scattano ”per quei dipendenti che non hanno potuto o non hanno voluto accettare l’offerta della Fondazione”. I sindacati accusano Renzi e la Fondazione di aver ”rotto” il filo del confronto, cercando di difendere ”una direzione incapace e pericolosa” e annunciano che difenderanno a loro volta i 10 colleghi in tutte le sedi ”e in tutti i modi possibili”.

”E’ Il punto di arrivo di una gestione sbagliata”. Cosi’ l’assessore regionale Cristina Scaletti, in una nota, commenta la notizia relativa alle lettere di licenziamento per dieci lavoratori del Maggio fiorentino. ”Ci siamo adoperati per evitare questa conclusione che segna una rottura pesante nelle relazioni sindacali – sostiene l’assessore Scaletti – E’ il punto di arrivo di una gestione sbagliata che da tempo abbiamo messo in discussione e sulla quale confermiamo la richiesta di commissariamento. Quanto accaduto, insieme all’insostenibile risultato di bilancio degli ultimi esercizi, rende di fatto non procrastinabile l’attuale situazione”. Anche Elisa Simoni, assessore al lavoro e alla formazione della Provincia di Firenze si dice ”profondamente rammaricata che la vicenda del Maggio sia arrivata a questo punto cosi’ difficile. Abbiamo seguito il Maggio in modo serio e costante, facendo di tutto per evitare la firma delle lettere di licenziamento. Adesso si rende necessario un immediato commissariamento”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui