Home News L’installazione sulla Torre di San Niccolò per i 5 anni di Edera

L’installazione sulla Torre di San Niccolò per i 5 anni di Edera

Avatar
153
0

“La cultura cresce ovunque?”. È la frase che per un mese viene proiettata sulla Torre di San Niccoló a Firenze nell’ambito delle iniziative di Flight. Un interrogativo che, a cinque anni dalla nascita della rivista Edera, i suoi creatori – un gruppo di ragazzi under trenta – si pongono. E pongono al pubblico, lanciando una provocazione e uno spunto di riflessione sui problemi che affliggono la nostra società. Un dibattito aperto, a cui tutti possono partecipare andando su: https://ederarivista.it/la-cultura-cresce-ovunque/

«Quando 5 anni fa abbiamo creato Edera eravamo molto giovani – spiegano in un post su Facebook i ragazzi della redazione di Edera -. Non ci siamo posti il problema della carta, di quanto oggi poco si legga. O meglio, ce li siamo posti, ma abbiamo creduto fortemente nel fare, nel proporre, nell’andare contro corrente. In tutto questo tempo abbiamo fatto tante cose, raggiunto traguardi insperati. Abbiamo creato una community, documentari, una rivista che si anima, e tantissimi eventi diversi. Ma soprattutto dopo cinque anni ci siamo interrogati su quello che da sempre è il nostro claim: “La cultura cresce ovunque”».

Un modo per affermare che la cultura, sia essa ricerca, studio, approfondimento, è realmente capace di arrivare ovunque. «Ovviamente, non sempre questo è vero – proseguono -. Ci sono tanti ostacoli, discriminazioni, ingiustizie, che impediscono a ognuno di esprimersi liberamente, agire liberamente. La nostra è una provocazione, uno spunto di riflessione sui problemi che ci circondano. Nel 2021 ognuno deve essere libero di crescere, indipendentemente dalla sua provenienza, dal suo credo, dal suo orientamento sessuale. Questa riflessione ci deve aiutare a individuare le cose contro cui combattere, perché ognuno si possa sentire libero di esprimersi».