Home Magazine Parte Pitti Uomo. Accanto alle sfilate ‘Alternative set’ creatività di giovani designer

Parte Pitti Uomo. Accanto alle sfilate ‘Alternative set’ creatività di giovani designer

admin
416
0

Da domani, 8 gennaio, sarà nuovamente “Pitti Uomo”, con le sue consuete collezioni di abbigliamento ed accessori maschili e femminili ma anche con i suoi eventi, ad arricchirne il programma. Tra questi grande rilievo avrà “Alternative Set”, lanciato a giugno 2012 e protagonista in tutte e quattro le giornate di questa 83esima edizione, con il suo programma di temporary events posti a margine dello show principale. Le varie installazioni, opera di designer appositamente selezionati, troveranno collocazione sia nella Fortezza da Basso che in Dogana e daranno ulteriore vivacità alla kermesse, grazie alle loro modalità di comunicazione creativa. Spazio quindi nell’ordine ad ACF, Luca Larenza, Camo, Studiopretzel, You (Your own universe) e Carlo Contrada. Caratteristica degli stilisti sarà quella di voler presentare le rispettive collezioni con l’apporto di arte e musica, elementi ricorrenti in tutte le cinque presentazioni. Ad essi poi ciascuno aggiungerà una propria essenza: da Contrada che farà riferimento esplicito al teatro a You (Your own universe) che attingerà a zoomorfismo e psichedelia; per Studiopretzel si parlerà giapponese, con indumenti sovrapposti stile samurai, mentre Camo richiamerà il tema delle corse di rally, con la messinscena di una vera e propria premiazione, a simbolo dell’istinto che parimenti guida il pilota prima della curva così come le persone nella scelta del vestiario. Chiude infine ACF, l’unica a ripetersi per tutta la durata di “Pitti”, che punterà sulla comunicazione emozionale, ispirata dagli artisti sloveni Marko Vivoda e Lukas Stepancic.

Claudio Masini

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui