Home Economia PITTI BIMBO / Cala il fatturato per la moda junior

PITTI BIMBO / Cala il fatturato per la moda junior

admin
328
0

Pitti Inversione di tendenza per la moda junior che, secondo le stime elaborate da Sistema Moda Italia sui dati Istat, dovrebbe archiviare il 2012 con un fatturato complessivo di 2,6 miliardi di euro (-1,1%). I dati arrivano alla vigilia di Pitti Bimbo, in programma dal 17 al 19 gennaio a Firenze, e quel che emerge e’ che a pesare e’ soprattutto la situazione del mercato interno. Nonostante il settore registri buone performance sui mercati esteri, l’incidenza delle vendite oltreconfine sul giro d’affari complessivo resta inferiore rispetto alla filiera tessile-moda, quindi questi risultati non riescono a sostenere il comparto. Secondo le stime infatti l’export dovrebbe crescere (+4,9%,pari a 870 milioni di euro), mentre l’import calare (-8,2%,pari a 1,5 miliardi di euro). Nel 2012 si prospetta comunque un ritorno in area positiva per il valore della produzione (+6,7%). Tornando ai mercati esteri, colpisce il calo dell’export di moda per bebe’ nei primi 9 mesi del 2012 (-12,6%), dopo il rimbalzo dello scorso anno. Le dinamiche piu’ negative hanno colpito Spagna, Germania, Ucraina, Emirati Arabi e Stati Uniti, mentre in controtendenza aumentano le vendite in Russia (+11%) e Regno Unito (+4,6%). Nello stesso periodo diminuisce anche l’import di moda bebe’ (-9,5%), con calo da Cina (-13,7%) e Francia (-7,5%). Insomma il mercato italiano non mostra segnali di ripartenza, calano gli acquisti, ma diminuiscono anche le nascite: secondo l’Istat nel primo semestre 2012 le iscrizioni all’anagrafe per nascita sono state 258.811, in calo rispetto allo stesso periodo del 2011 (-0,9% con un decremento do 2.438 unita’).

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui