Home Vetrina Rossi e Barducci da Renzi in Palazzo Vecchio per il Maggio

Rossi e Barducci da Renzi in Palazzo Vecchio per il Maggio

admin
319
0

SANYO DIGITAL CAMERAIl Governatore della Regione e il presidente della Provincia  si sono recati dal sindaco di Firenze per parlare di questioni che riguardano direttamente una struttura del Comune, il Maggio, che riceve contributi dalle stesse Regione e Provincia.  E’ avvenuto ieri sui licenziamenti al Maggio musicale fiorentino ”adesso si riaprirà il tavolo con i sindacati per cercare una soluzione”. Lo ha detto il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, uscendo da Palazzo Vecchio al termine di un incontro con il sindaco di Firenze Matteo Renzi e il presidente della Provincia Andrea Barducci da tempo fissato per discutere della difficile situazione dell’ente lirico. In linea con la posizione di Rossi anche il presidente della Provincia Barducci, che pure ha definito l’incontro di oggi ”interlocutorio”: ”C’e’ un’intesa seria tra le istituzioni sulla riapertura del tavolo – ha commentato – è un segnale apprezzabile. Adesso speriamo che il sindaco in primo luogo e le istituzioni nel loro complesso siano in grado di superare la criticità del momento”. Quanto alle ipotesi, che da tempo circolano, sull’eventualità di commissariamento del Maggio, il presidente della Regione si è limitato a dire che ”su questo rispondera’ il sindaco”. Il primo cittadino però al momento non parla; da Palazzo Vecchio si limitano a far notare, in merito al tema della trattativa sui licenziamenti, che la porta al confronto non sarebbe mai stata chiusa, come lo stesso Renzi ha ricordato lunedi’ pomeriggio durante la seduta del consiglio comunale. A riprova di questo fatto, informa sempre Palazzo Vecchio, oggi, in base ad un impegno precedentemente concordato, il sindaco incontrerà i segretari provinciali di Cgil e Cisl proprio per discutere dei licenziamenti e valutare ”soluzioni ad essi alternative che però – si fa notare sempre dal Comune – ad oggi non sono arrivate”. Dalla riunione e’ infine emerso che, per l’anno in corso, Regione, Provincia e Comune manterranno invariato il livello dei contributi versati nel 2012 al Maggio musicale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui